News

CAI e MiBACT: nuovo protocollo turismo slow e trekking

Scritto da Redazione , 05/10/20

Amanti del trekking? Ecco il nuovo protocollo MiBACT e CAI per rilanciare il turismo slow e i sentieri nella natura.

Il protocollo MiBACT e CAI appena siglato rinnova l'accordo per promuovere a livello nazionale, ma anche internazionale, l'offerta del turismo slow di montagna in Italia, un comparto in grande espansione, vista la richiesta di benessere e di esperienze all'aperto e a contatto con la natura incontaminata in tutte le stagioni.

Il nuovo protocollo CAI e MiBACT va proprio nella direzione della filosofia "slow" e del buon vivere:  turismo sostenibile, destagionlizzato e di montagna.  

L'accordo, siglato dal ministro Dario Franceschini e dal presidente del CAI (Club Alpino Italiano), non solo rinnova quello del 2015, ma lo rilancia con numerose azioni condivise tra il MiBACT e CAI volte a promuovere in maniera più efficace l’offerta turistica montana.

Valorizzando i percorsi escursionistici e dei sentieri già esistenti con una particolare attenzione al Sentiero Italia CAI, uno dei trekking più lunghi al mondo con i suoi 7000 Km spalmati su ben 400 tappe capaci di unire la bellezza dei paesaggi alle tradizioni storiche ed enogastronomiche dei territori italiani.

Cosa prevede il protocollo CAI e MiBACT

Nello specifico, il protocollo prevede di: 

  • Uniformare la segnaletica in tutta Italia a quella ufficiale del CAI,
  • Realizzare di una rete di strutture di accoglienza appositamente dedicata agli escursionisti e ai camminatori a livello nazionale,
  • Completamento del Catasto Nazionale dei Sentieri mediante geolocalizzazione GPS;
  • Attivazione gratuita dell’App GeoResQ, gestita dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, che consente la geolocalizzazione degli utenti in caso di incidente edi pronto intervento.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - BY Foto di Gianni Crestani da Pixabay c

Roma

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna” secondo la tradizione fondata da Romolo il 21 aprile del 753 a.C. sulle rive del fiume...

Altri Suggerimenti

OpenUp.Gift, un sito per sostenere il mondo dell'arte e della cultura

OpenUp.Gift, un sito per sostenere il mondo dell'arte e della cultura

Siamo a Cosenza, in Calabria, in piena zona rossa. Da un gruppo di professionisti del posto nasce l'idea di realizzare un sito web www.openup.gift per sostenere le...

Capitale Italiana Cultura 2022: la top 10

Capitale Italiana Cultura 2022: la top 10

Svelate le 10 finaliste che si contenderanno il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2022.

Archivio Mad Firenze: l'arte contemporanea in un clic

Archivio Mad Firenze: l'arte contemporanea in un clic

Nasce Mad Archival Platform, progetto unico in Italia, che racchiude in digitale l'arte contemporanea presso l'Archivio Mad Firenze.

Cos'è UNESCO ResiliArt, movimento globale per artisti e cultura

Cos'è UNESCO ResiliArt, movimento globale per artisti e cultura

Nasce UNESCO ResiliArt, il nuovo moviemento di artisti, intellettuali e craetivi a sostegno della cultura e dell'arte.

Van Gogh in digitale: la grande mostra di Padova in prima serata

Van Gogh in digitale: la grande mostra di Padova in prima serata

La grande mostra padovana, Van Gogh. I colori della vita, ormai chiusa per il DPCM, passa al web e incontra la musica e la lettura.

Guadalajara, Capitale Mondiale Libro 2022 per l'UNESCO

Guadalajara, Capitale Mondiale Libro 2022 per l'UNESCO

Guadalajara Capitale Mondiale del Libro 2022 per l'UNESCO. Selezionata per le politiche sul libro e la lettura, il sociale e la pace.