Fondaco dei Turchi - ViaggiArt
Edificio storico

Fondaco dei Turchi

Salita Fontego, 1750, Venezia

Il Palazzo fu costruito attorno al 1225 su commissione di Giacomo Palmieri, fondatore della famiglia Pesaro. Dopo diversi passaggi di proprietà, nel 1621 l'edificio venne convertito a sede commerciale dei mercanti turchi, realizzando magazzini, lavatoi, servizi e camere da letto. Il Palazzo mantenne questa funzione dal XVII al XIX secolo. Nel 1860, il Comune di Venezia lo acquistò, adibendolo a sede museale. Dal 1923 ospita il Museo Civico di Storia Naturale. Il Fondaco dei Turchi si sviluppa su due piani. Oggetto di un restauro volto a ricostruirlo il più possibile simile all'originale, su progetto di Federico Berchet, presenta ancora alcuni elementi della struttura tipica del Fondaco in stile veneto-bizantino. La facciata presenta un piano terra segnato da dieci archi a tutto sesto e una loggia con diciotto arcate di dimensioni minori. Ai lati, due torrette articolate su tre livelli. Tutta la facciata è sovrastata da merli, assenti nella prima costruzione. Molte delle decorazioni realizzate nel restauro sono frutto di recupero o falsi scultorei ispirandosi all'architettura bizantina. Le stanze dell'edificio si affacciano su una corte centrale porticata.

Venezia

Venezia

Venezia, detta anche “La Serenissima”, è il capoluogo della regione Veneto, primo comune per popolazione e superficie: include territori insulari (Burano, Murano, Torcello, S. Erasmo, Pellestrina) e di terraferma (Mestre, Marghera...

Booking.com