Chiesa della Gran madre di Dio | ViaggiArt
Edificio di culto

Chiesa della Gran madre di Dio

Piazza Gran Madre di Dio, Torino

La Chiesa della Gran Madre di Dio è uno dei più importanti luoghi di culto di Torino. Situata nella piazzetta omonima, si trova vicino al Ponte Vittorio Emanuele I. Terminata nel 1831, la Chiesa della Gran Madre riveste particolare importanza per la città, la sua storia e la sua posizione. Da un'idea dell'architetto Ferdinando Bonsignore, la sua forma riprende quella del Pantheon romano, di stile neoclassico-adrianeo. Ai due lati della scalinata sono presenti due statue che rappresentano la Fede e la Religione, realizzate dallo scultore carrarese Carlo Chelli nel 1828. L'interno appare molto semplice: alla base della cupola corrono bassorilievi che narrano episodi della vita della Vergine, sempre reinterpretati secondo il gusto neoclassico; molto importante è l'apparato plastico e scultoreo. L'idea di un'origine della città e del luogo dove sorge la chiesa risalente all'antico Egitto nacque durante i lavori della Cittadella nel XVI secolo, dove fu rinvenuta una lapide dedicata a Iside. Per gli amanti dell'esoterismo la stessa statua sinistra della Fede non sarebbe altro che la Madonna con in mano il Sacro Graal, e indicherebbe un punto che dovrebbe portare al ritrovamento del prezioso calice.

Torino

Torino

Torino è la Città Metropolitana capoluogo della regione Piemonte, quarto comune italiano per popolazione dopo Roma, Milano e Napoli e terzo complesso economico-produttivo del Paese. Prima capitale del Regno d'Italia (1861-1865), è uno...

Booking.com