Museo Civico Casa Cavassa | ViaggiArt
Museo

Museo Civico Casa Cavassa

Via San Giovanni, 5, Saluzzo, (Cuneo)

Casa Cavassa, dimora di proprietà di Galeazzo Cavassa e del figlio Francesco, entrambi membri di una famiglia originaria di Carmagnola e vicari generali del marchese di Saluzzo, fu costruita prima del secolo XV, dal 1505 diventa possedimento esclusivo di Francesco, la cui committenza diviene determinante per la decorazione dell’edificio secondo un programma colto, basato sui modelli figurativi del Rinascimento e sulle nuove tendenze stilistiche diffuse in area padana. 
Alla fine dell’Ottocento diviene un museo per volontà del marchese Emanuele Tapparelli D’Azeglio (1816-1890), nipote dello scrittore Massimo, diplomatico cosmopolita, appassionato d’arte e d’antiquariato, che nel 1883 acquista l’edificio e intraprende poderosi lavori di restauro. Alla morte del marchese, nel 1890, l’amministrazione comunale eredita l’edificio con tutti gli arredi e gli oggetti d’arte in esso conservati: oggi casa Cavassa è il museo civico della città di Saluzzo. Il portale del palazzo è sormontato dallo stemma di Francesco Cavassa, costituito dall’immagine scolpita di un pesce (il cavedano, pesce d’acqua dolce che risale la corrente, denominato nel dialetto del marchesato chavasson e nel dialetto piemontese quajastr). A metà del fregio è inciso in lettere capitali romane il motto della famiglia Cavassa: DROIT QUOI QUIL SOIT. Il loggiato interno, impreziosito da tre bifore di carattere gotico, è caratterizzato dalla presenza di un ballatoio in legno con gli affreschi a grisaille rappresentanti le Fatiche di Ercole, opera di Hans Clemer eseguite tra il 1506 ed il 1511.

Il museo si snoda tra quindici stanze con soffitti lignei dipinti e pareti decorate, e ospita opere d’arte di notevole rilevanza storica e artistica. Si possono ammirare, sopra il ballatoio in legno, le opere realizzate tra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo di Hans Clemer: le Imprese di Ercole e la pala raffigurante la Madonna della Misericordia. Il museo conserva inoltre il coro ligneo di gusto tardogotico proveniente dalla Cappella Marchionale di Revello, una culla, datata 1560, proveniente dal castello di Lagnasco e i ritratti cinquecenteschi di Carlo Emanuele I di Savoia e della moglie.

Info:

Percorsi assistiti: Braille, per ipovedenti, tattili.

Didascalie sale in italiano, inglese, francese e tedesco.

Orario: Dal 1 aprile al 30 settembre: martedì, giovedì, sabato, domenica e festivi ore 10.00-13.00 e 15.00-18.00; venerdì 15.00-18.00. Visite guidate a partenza fissa sabato, domenica e festivi alle ore 11.00 e alle 16.30

Dal 1 ottobre  al 31 marzo: martedì, giovedì e venerdì ore 14,30-17.00; sabato, domenica e festivi ore 10.30-12.30, 14.30-17.00. Visite guidate a partenza fissa sabato, domenica e festivi alle ore 11.00 e 15.30

Chiusure infrasettimanali: dal 19 novembre al 6 dicembre e a febbraio con apertura domenicale.

Chiusure annuali: 1 Gennaio, 25 Dicembre, dal 3 novembre al 18 novembre e dall’ 8 gennaio al 31 gennaio.

Aperture straordinarie: Pasqua, Pasquetta, 25 Aprile, 1 Maggio, 2 Giugno, 15 Agosto

Aperture serali: in occasione di eventi culturali o sociali (Notte Bianca, Notte Rosa, Mof, Festa della Musica, ecc)

Visitabile per gruppi organizzati con tariffe speciali e in orari da concordare previa prenotazione

Tariffe

Ingresso: 5,00 euro – ridotto 2,50 euro - con la Torre Civica e Antico Palazzo Comunale 6,00 euro.

Riduzioni: Over 60, comitive di almeno 10 unità, contromarca ingresso mostre artigianato e Antiquariato, TCI, persone munite del biglietto di ingresso al Museo dell'Arpa Victor Salvi di Piasco, CTS, FAI, Ikea Family, Selecard, La Fabbrica dei Suoni, + Eventi Card, Carta dello Studente, Carta Io Studio (giovani tra 18 e 35 anni), Visit Monviso, Card Le Vie del Monviso.

Gratuito: giovani fino a 18 anni, diversamente abili, tesserati ICOM, Abbonamento Musei Piemonte, Torino+Piemonte Card, scolaresche di Saluzzo, studenti in materie artistiche ed architettoniche per motivi di studio, guide turistiche (con tesserino).

Tessera turistica nominativa che consente l'ingresso a tutti i beni culturali del Comune, valevole 1 anno: euro 10,00.

Saluzzo

Saluzzo

Saluzzo (Salusse in piemontese) è un comune italiano di 16.934 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte. Nei suoi pressi scorre il Po ed è sede del parco del Po cuneese. Situata a valle del Monviso, Saluzzo rappresenta uno...

Booking.com