Immagine non disponibile
Museo

Museo civico casa Cavassa

Immagine non disponibile. Copyright Altrama Italia SRL
Via San Giovanni, 5, Saluzzo, (Cuneo)

L’edificio è considerato uno degli esempi più belli di dimora nobiliare di epoca rinascimentale del Piemonte, fu trasformato in museo alla fine dell’800 per volontà del Marchese Tapparelli d'Azeglio che progettò  di trasformare l'edificio in un museo aperto al pubblico dedicandosi quindi all'allestimento delle varie stanze, nel tentativo di ricreare in ciascuna sala l'atmosfera che poteva esserci al tempo della famiglia Cavassa. Il marchese Tapparelli acquista da diversi antiquari mobili, porte ed opere d'arte che possano documentare la storia della famiglia Cavassa o quella del marchesato di Saluzzo negli anni del suo maggior splendore o, più in generale, oggetti databili al periodo 1400-1500. Inoltre, sempre secondo le regole del "completamento in stile", il marchese commissiona ad abili artigiani la realizzazione di mobili secondo lo stile rinascimentale, talvolta utilizzando parti di mobili antichi. Nel 1888 il marchese Tapparellli firma il testamento con cui dona Casa Cavassa (e tutti gli oggetti in essa contenuti) al Comune di Saluzzo perché venga utilizzata come museo. Nel 1890, alla morte del marchese, il Comune eredita l'edificio, anche se il progetto del museo risulta incompleto: alcune opere d'arte non sono collocate all'interno delle sale, molte stanze sono prive di arredi, i sotterranei sono ancora ingombri dei materiali di demolizione. La visita di snoda pre 15 sale ricche di collezioni d'arte, tra le quali la tavola raffigurante la Madonna della Misericordia opera del pittore di origini fiamminghe Hans Clemer (1499-1500).

Info:

Orari

Dal 1 ottobre  al 31 marzo:

martedì, giovedì e venerdì ore 14,30-17.00; sabato, domenica e festivi ore 10.30-12.30, 14.30-17.00.

Dal 1 aprile al 30 settembre:

martedì, giovedì, sabato, domenica e festivi ore 10.00-13.00 e 15.00-18.00; venerdì 15.00-18.00

Natale, Capodanno, dal 2/11 al 6/12 e dal 9/01 al 28/02

1 Gennaio, 25 Dicembre

25 aprile, 15 Agosto, 1 Maggio, 2 Giugno, Pasqua, Pasquetta

Le domeniche di febbraio (5 -12- 19-26) 25 aprile, 15 agosto, 1 maggio, 2 giugno, Pasqua e Pasquetta

Tariffe:

A pagamento

€ 5,00; € 10,00 Tessera Saluzzo nominativa: consente l’ingresso a tutti i beni culturali cittadini

€ 2,50 (maggiori 60 anni).

€ 2,50 (minimo 10 persone)

€ 2,50

Disabili ingresso gratuito

Accompagnatori disabili gratuito

Scuole di Saluzzo, studenti in materie artistiche ed architettoniche, minori di anni 18 (all’interno di un gruppo familiare), disabili, guide turistiche (con tesserino), Soci ICOM, Abbonamento Musei e Torino + Piemonte card, giornalisti

€ 2,50: gruppi organizzati di almeno 10 unità, over 60, persone munite di contromarca dell'ingresso alle mostre di artigianato e antiquariato; tessere IKEA family, TCI, FAI, Selecard, Fabbrica dei suoni, Carta dello studente e Iostudio (giovani 18/35 anni), VisitMonviso, Pyou Card ,+eventi card)

€ 6,00 con la Torre Civica e Antico Palazzo Comunale.

Altri servizi

Braille, Ipovedenti, Tattili

Per le scuole esiste uno spazio dove depositare gli zaini.
1) Il Centro di Documentazione della Didattica Museale, allestito nei locali adiacenti agli uffici del Museo. E' dotato di una biblioteca specializzata, dove sono raccolti materiali didattici prodotti dalle realtà museali più importanti a livello nazionale. Il Centro si propone come punto di riferimento per coloro che operano nell'ambito della didattica dei beni culturali e può essere luogo di costituzione di speciali gruppi di lavoro, che vedano il coinvolgimento degli operatori interessati (insegnanti, educatori, personale museale, studenti) in merito a progetti specifici.

Il Museo Civico Casa Cavassa si trova nel centro storico di Saluzzo (zona ZTL). Il primo parcheggio utile in prossimità del museo è situato in Piazza Castello e poi si segue l’itinerario pedonale

Materiali informativi

Depliant:
"Casa Cavassa"; gratuito;

Quaderni didattici forniti agli studenti che partecipano ai percorsi: 
“Chi Bussa a Casa Cavassa”, testi di Daniela Grande, coordinamento a cura di Elena Pianea, Progettazione Linee d’Arte Torino, 2001 Saluzzo; 
Hans Clemer: un pittore alla corte dei marchesi”, testi di Daniela Grande, coordinamento a cura di Elena Pianea, Progettazione Linee d’Arte Torino, 2002 Saluzzo; 
“Pietro da Saluzzo”, testi di Daniela Grande, coordinamento a cura di Elena Pianea, Progettazione Linee d’Arte Torino, 2002 Saluzzo; 
"Alla scoperta del marchesato", testi di Daniela Grande, coordinamento a cura di Elena Pianea, illustrazioni di Elisabetta Benfatto, 2003 Saluzzo; 
“Matteo Sanmicheli: uno scultore lombardo a Saluzzo”, testi di Daniela Grande, coordinamento a cura di Elena Pianea, Progettazione Linee d’Arte Torino, 2005 Saluzzo;
“Casa Cavassa: dimora di Francesco e museo di Tapparelli”, testi di Daniela Grande, coordinamento a cura di Elena Pianea, 2007 Saluzzo.

Didascalie sale in italiano, inglese, francese e tedesco.

Visite guidate

Contattando l'Ufficio IAT per il modulo di richiesta della visita con anticipo di almeno 15 giorni. 

Visita guidata GRUPPI con guida del museo (in orario o extraorario), durata 1 ora – 1 sito:

€ 70 a gruppo (25 pax e 2 accompagnatori) + biglietti ridotti 

Visita guidata GRUPPI con guida del museo (in orario o extraorario), itinerario speciale di una giornata (durata massima 7 ore; itinerario nel centro storico con visita ai musei scelti):

€ 240 (25 pax e 2 accompagnatori) + biglietti ridotti     

Apertura sito (escluso sinagoga) EXTRAORARIO GRUPPI con guida propria, durata max 1 ora:

€ 40 a gruppo (25 pax e 2 accompagnatori) + biglietti ridotti       

Apertura sito (escluso sinagoga) EXTRAORARIO GRUPPI con guida propria, durata max 3 ore:

€ 90 a gruppo (25 pax e 2 accompagnatori) + biglietti ridotti

Saluzzo

Saluzzo

Saluzzo (Salusse in piemontese) è un comune italiano di 16.934 abitanti della provincia di Cuneo in Piemonte. Nei suoi pressi scorre il Po ed è sede del parco del Po cuneese. Situata a valle del Monviso, Saluzzo rappresenta uno...

Booking.com