Palazzo Farnese - ViaggiArt
Edificio storico

Palazzo Farnese

Via Giulia, 257, Roma

Palazzo Farnese, sede dell'ambasciata francese in Italia dal 1936, rappresenta un esempio dello stile sintetista sangallesco del '500. Sorge nell'omonima piazza, nel rione Regola, e nasce da un progetto originario di Antonio da Sangallo il Giovane, su incarico del cardinale Alessandro Farnese (futuro papa Paolo III), nel 1514. Più volte interrotti e ripresi, i lavori subirono diverse modifiche: proseguiti con Michelangelo, videro la creazione del cornicione superiore della facciata, il balcone sul portale centrale e il completamento del cortile interno. A Giacomo della Porta si deve invece la parte posteriore dell'edificio (che affaccia sul Tevere), completata nel 1589. Il Palazzo, chiamato "il Dado dei Farnese", era considerato una delle "Quattro Meraviglie di Roma". La facciata, in mattoni con cantonale in travertino, si articola su tre piani; le finestre di ciascun piano presentano tutte decorazioni diverse. All'interno si accede mediante un vestibolo a tre navate coperte da volta a botte e separate da colonne doriche in granito rosso. La decorazione degli interni è particolarmente raffinata: la "Camera del Cardinale" fu affrescata nel 1547 da Daniele da Volterra; la "Sala dei Fasti Farnesiani" fu dipinta da Francesco Salviati e completata da Taddeo Zuccari nel 1563; ad Annibale Carracci si devono gli affreschi del "Camerino" e della "Galleria", con stucchi e dipinti mitologici. Dal 1860 fu dimora di Francesco II di Napoli, che fece eseguire diverse opere dall'architetto Antonio Cipolla e una serie di affreschi; nel 1874 il governo francese vi trasferì la propria ambasciata. Oggi, il Palazzo ospita anche la Biblioteca dell'École Française. 

Roma

Roma

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna”, è la Città Metropolitana più estesa e popolosa del territorio italiano e ha come emblema la “Lupa Capitolina”. Secondo la tradizione, fu fondata da...

Booking.com