Palazzi Imperiali del Palatino - Domus Augustana - ViaggiArt
Area Archeologica

Palazzi Imperiali del Palatino - Domus Augustana

Via dei Cerchi, 119, Roma

I Palazzi Imperiali di Roma occupano il Colle Palatino, che si affaccia verso nord sul Foro Romano, e verso sud sul Circo Massimo. È un imponente complesso di edifici che esprime in modo visibile la potenza e la ricchezza degli imperatori, da Augusto fino almeno al IV secolo. I Palazzi Imperiali si compongono di due strutture: quella pubblica, aperta ai cittadini e agli stranieri, e quella privata, dove abitava l'Imperatore e la sua corte. Il primo nucleo del Palazzo Imperiale fu costituito dal complesso di edifici appartenuti a illustri personalità della Res Publica: salendo dal Foro, incontriamo la Domus Tiberiana, in gran parte ancora interrata, occupata nel XVI secolo dalla residenza farnesiana; la Casa di Livia, ornata di pitture murali di grande valore; la Casa di Augusto, ovvero quanto rimane degli ambienti destinati all'uso privato del Principe. Sull'amplissima spianata alla sommità del Colle, si estende la Domus Flavia, ovvero il Palazzo degli imperatori Flavi (Vespasiano, Tito e Domiziano). Ovunque si trovano tracce di mosaici e decorazioni marmoree pregiate. Molti pezzi di valore storico e artistico sono raccolti nell'Antiquarium del Palatino, costruito nell'Ottocento. La Casa di Livia si apre con un ampio cortile sostenuto da pilastri quadrati. Attorno all'atrio, si affacciano una serie di stanzette (cubicola). Un ambiente detto tablino collegava il cortile e l'atrio nella parte est. Questo, assieme ai due ambienti laterali, conserva ancora decorazioni originali databili al 30 a.C. La casa di Augusto appare divisa in due parti: la prima, con stanze più piccole, è quella destinata all'uso privato del Princeps, mentre la seconda, disposta più a ovest e formata da stanze più ampie, appare riservata alle funzioni ufficiali. Nell'ala privata della residenza si sono conservate le pitture originali, tra le quali appaiono rilevanti quelle delle "maschere" ispirate alla scenografia teatrale, e i motivi floreali e festoni di pino. A Tiberio viene attribuita l'opera di allargamento della residenza imperiale sul lato ovest del Palatino. La sua residenza doveva prevedere anche la presenza di una Biblioteca. Il lato verso il Foro è il più ampio: vi è il Palazzo di Domiziano, realizzato dall'architetto Rabiro poco dopo l'81, il principale complesso imperiale sul Colle. È composto da tre settori: deputati rispettivamente alle funzioni pubbliche, ludiche (lo Stadio Palatino era sede di spettacoli privati) e private. 

Roma

Roma

Roma, capitale d’Italia, anche definita “l'Urbe” e “Città Eterna”, è la Città Metropolitana più estesa e popolosa del territorio italiano e ha come emblema la “Lupa Capitolina”. Secondo la tradizione, fu fondata da...

Booking.com