Kandinski Cage - Musica e Spirituale nell'Arte - ViaggiArt
1
Mostra

Kandinski Cage - Musica e Spirituale nell'Arte

1. CC BY Mibact
fino a domenica 25 febbraio 2018
corso Giuseppe Garibaldi, 29, Reggio nell'Emilia, (Reggio Emilia)

Un percorso affascinante tra arte e musica, che parte da Kandinsky e approda al compositore John Cage, affrontando temi legati a interiorità e spiritualità. Palazzo Magnani di Reggio Emilia ospita la mostra "Kandinsky?Cage: Musica e Spirituale nell’Arte", che mette in luce i legami tra la musica e l’arte moderna e contemporanea, a partire dalla fine dell’Ottocento fino ai giorni nostri.

Negli anni a cavallo tra il XIX e il XX secolo, soprattutto in ambito germanico, il culto di Goethe, il wagnerismo, le indagini in campo filosofico e scientifico riflettono l’esigenza di un’aspirazione all’armonia dell’individuo con il tutto, di una spiritualizzazione del lavoro artistico che produce un forte impatto sulle arti figurative, favorendo il ricorso al modello della musica. È da queste premesse che prende avvio l'esposizione, che presenta, tra gli altri, preziosi bozzetti di opere di Richard Wagner.

Al centro della mostra vi è un importante nucleo di una cinquantina di opere di Wassily Kandinsky – dipinti, acquerelli e grafiche – tra cui spiccano quelle di carattere musicale, come gli acquerelli dipinti per gli spettacoli teatrali Violett e Quadri di un’Esposizione sulla musica di Mussorgskij. Da Kandinsky agli altri artisti protagonisti, la musica è l’ambito privilegiato dalla mostra, che propone anche un interessante excursus sull’arte astratta.

Da Paul Klee a Marianne von Werefkin, passando per Oskar Fischinger, il percorso prosegue con una selezione di opere di tre artisti particolarmente legati alla musica e alla spiritualità nel secondo Dopoguerra: Nicolas De Stael, Fausto Melotti e Giulio Turcato.

La mostra si conclude con un omaggio a John Cage, il musicista pensatore, poeta e artista, i cui principi di risonanza interiore e la cui concezione dell’arte come tramite privilegiato di idee universali presentano analogie con la spiritualità kandinskiana. La sezione a lui dedicata si integra con la presenza di opere di altri artisti e si sviluppa attraverso notazioni, documenti audio e video e installazioni di grande suggestione.

In un percorso espositivo in cui i visitatori sono direttamente coinvolti in un processo ri-creativo dell’opera, pittura, scultura, teatro, danza e cinema si relazionano alla non-oggettività della musica. Campane sonore e video consentono di fruire di alcuni nuclei dell’esposizione con accompagnamenti musicali a commento delle opere. Brani letterari degli artisti e installazioni arricchiscono ulteriormente l’esperienza della fruizione.

Aperture straordinarie:

24 novembre (Patrono): 10.00-19.00;

8 dicembre: 10.00-19.00; 

24 dicembre: 10.00-13.00;

25 dicembre: 15.00-19.00;

26 dicembre: 10.00-19.00;

31 dicembre: 10.00-13.00;

1 gennaio: 15.00-19.00;

6 gennaio: 10.00-19.00

Info: Acquisto biglietto on line

Intero € 14,00

Ridotto € 12,00 (Amici della FPM; Amici dei Teatri; militari; over 65; diversamente abile; studenti dai 18 ai 26 anni)
Studenti € 8,00 (studenti dai 6 ai 18 anni)

Piazza San prospero

Reggio nell'Emilia

Reggio nell'Emilia

Reggio Emilia, “Città Tricolore” dove nacque e fu esposta per la prima volta la bandiera italiana (7 Gennaio 1797), appare proiettata verso il futuro ma con radici ben salde nella propria storia antica. Passeggiando tra le sequenze...

Booking.com