Comune

Pontecchio Polesine

Pontecchio Polesine, (Rovigo) Tempo di lettura: meno di 1 minuto
Pontecchio Polesine (Pontecio in veneto) è un comune italiano di 2.086 abitanti della provincia di Rovigo in Veneto, situato a sud del capoluogo.GeografiaStoriaEtà medioevale753 Girolamo Tiraboschi cita la località di Ponticulo in un documento riguardante la donazione di beni al monastero di Nonantola da parte del longobardo Astolfo "... et campum formigosum inter Ponticulum, et lacum fatuum cum ipso Ponticulo, et omnes lacoras usque ad Grumum, sue Sylvam et Lacorianum... "Nella Bolla papale di Martino II del 944, il papa prende in protezione i beni della Chiesa di Adria, questi beni comprendono il “ Fundum Pontecli”. Per fondo si intendeva un grande podere bonificato. L'origine del nome Pontecchio è sicuramente latina. “ Ponticulus” o “ Ponteclus”.Era probabile l'esistenza di un ponte che servisse ad attraversare il Tartaro-Canalbianco.Intorno al mille Pontecchio faceva parte dell'antica parrocchia di S. Cassiano. Nel 1054, sotto il regno di Enrico e il pontificato di Vittore, il vescovo di Adria Benedetto, elevò Pontecchio a chiesa arcipretale e collegiata, cioè a parrocchia principale della zona e la donò a Tarulfo detto il Bulgaro, di Ferrara. Nel 1482 Pontecchio venne conquistata dai Veneziani. Nel 1522 papa Adriano VI confermò la Bolla di Papa Leone X che nel 1521 unì alla basilica di S. Marco la parrocchia di Pontecchio assieme a Frassinelle e Guardazzola (Guarda).Età modernaEdifici più rilevantiVille e PalazziVilla Salvioni ora FracassoVilla Cappello ora Rama: risale al primo Seicento. È costituita da due fronti uguali ed ha un andamento tipicamente orizzontale, sottolineato dalle grandi ali e dal balcone. A lato sorge l'oratorio dedicato alla Beata Vergine della SaluteVilla Cappello-AndreottiVilla Grimani ora Borile: sorge sulle rovine di un antico castello estense fondato da Guglielmo III Adelardi dei Marchesella figlio di Tarulfo detto il Bulgaro, intorno al 1144.Il complesso attuale, ha carattere settecentesco ed è costituito da una parte residenziale e da due cappelle laterali.Villa Foscarini ora Occari-NicoliVilla Erizzo - Foscarini ora PrearoChiese e altri edifici religiosiOratorio di San RoccoChiesa Arcipretale di Sant'Andrea (XVII secolo): fu costruita negli anni 1638-1642: lo stile barocco caratterizza l'interno costituito da una navata con quattro altari laterali. L'altare maggiore è impreziosito da due angeli oranti e da un baldacchino in legno doratoOratorio di Sant'Anna e San Gregorio BarbarigoOratorio di San Pietro martireOratorio di San Giovanni BattistaPersone legate a Pontecchio PolesineTorquato Fraccon, partigiano, giusto tra le nazioniMarino Cremesini - Musicista e compositoreAmministrazioneEvoluzione demograficaAbitanti censiti Note^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 novembre 2011.^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012.BibliografiaAA.VV., Il Veneto paese per paese, Firenze, Bonechi, 2000, ISBN 88-476-0006-5.Altri progetti Commons contiene immagini o altri file su Pontecchio PolesineCollegamenti esterniPontecchio Polesine in Portale Ufficiale del Turismo della Provincia di Rovigo, //www.polesineterratraduefiumi.it/pagine/home.php. URL consultato il 13 marzo 2011.

Ci spiace, non abbiamo ancora inserito contenuti per questa destinazione.

Puoi contribuire segnalandoci un luogo da visitare, un evento oppure raccontarci una storia su Pontecchio Polesine. Per farlo scrivi una email a redazione@viaggiart.com