Cibi e strumenti dal Paleolitico in poi - ViaggiArt
Oliena_Guano
Mostra

Cibi e strumenti dal Paleolitico in poi

Oliena_Guano. CC BY Mibact
fino a domenica 24 settembre 2017
Via Manno, 1, Nuoro
I resti dei pasti per raccontare l’alimentazione in Sardegna. Il cibo come risorsa fondamentale per la vita attraverso gli strumenti e le tecniche utilizzate dalle popolazioni che hanno abitato l’isola in epoche remote.
Sabato 5 agosto 2017 dalle 9.00, nelle sale del Museo archeologico nazionale “G. Asproni” di Nuoro,  il Polo Museale della Sardegna presenta  “Cibi e strumenti dal Paleolitico in poi”.
La mostra si articola in una sezione dedicata ai resti di pasto dal Paleolitico all’epoca nuragica e in una sezione incentrata sugli oggetti utilizzati nella quotidianità per la caccia, la raccolta, la coltivazione e la preparazione dei cibi. Un ulteriore approfondimento è riservato alle macine. La ricerca archeologica e paleontologica degli ultimi decenni ha individuato un numero sempre più cospicuo di tracce di resti alimentari. L’analisi dettagliata e gli studi sul cibo nella Sardegna centro-orientale nascono per condividere queste novità, offrire al visitatore un nuovo modo di osservare i ritrovamenti archeologici e pensare alle fatiche della vita.
La mostra sarà visitabile fino al 24 settembre 2017.
L’evento rientra nel calendario delle manifestazioni previste per Musei di Storie sul tema Cibo.

Nuoro

Nuoro

La città si estende ai piedi del monte Ortobene e vanta diverse fasi di insediamento umano diffuso in tutto il territorio. Le tracce più antiche della presenza dell'uomo nel territorio nuorese (21 emergenze archeologiche del Neolitico...

Booking.com