c
News

Estate Sforzesca, l’8 luglio l’omaggio musicale a De André 

Milano 1 mese fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Si inserisce nel ricco cartellone dell’Estate Sforzeca 2019 lo spettacolo “SMISURATA PREGHIERA e un ridere rauco, ricordi tanti e nemmeno un rimpianto”, omaggio a Fabrizio De André messo in scena e interpretato da Stefano Orlandi e prodotto da Atir Teatro Ringhiera. 

Settima edizione dell’estate nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco di Milano, sito UNESCO, con ben ottantadue appuntamenti di cui 62 dedicati alla musica, 17 al teatro, 6 alla danza con una sezione di 8 spettacoli interamente dedicati ai bambini, che l’8 luglio alle 21.15 dedica una serata al grande cantautore e alla sua particolare e intensa spiritualità laica. 

“Smisurata preghiera” è un viaggio nell’opera di Fabrizio De André che attraversa i temi a lui cari: gli ultimi, i diseredati, la guerra, la libertà, la giustizia sociale, il potere, la morte, l’amore, la terra... In una sola parola: l’uomo. 

Ad accompagnarci in questo viaggio sarà la chitarra di Massimo Betti, la fisarmonica di Giulia Bertasi, le percussioni di Giulio Bortolato, il contrabasso di Stefano Fascioli e i flauti classici ed etnici di Ermanno Librasi, con gli arrangiamenti originali di Massimo Betti e Dario Bortolato.

Una passeggiata di musica e parole, con scritti tratti da poeti, scrittori e commediografi come Baudelaire, Caproni, Rostand, Saba, Romana e Jammes che allargano lo sguardo verso quell’umanità già raccontata dal cantautore genovese. 

Uno spettacolo intenso il cui titolo prende spunto da un’osservazione di Orlandi: la prima traccia tratta dal primo alum di De Andrè (“Preghiera in gennaio”) e l’ultima del suo ultimo album (“Smisurata preghiera”) sono entrambe invocazioni a Dio. 

«É curioso constatare che il percorso artistico di un ateo, anticlericale e anarchico – si legge in una nota stampa - si apra e si chiuda con una preghiera. Ma, ripercorrendo tutta l’opera, è evidente e lampante la forte spiritualità che ha segnato l’artista, una spiritualità laica di chi crede fortemente nell’uomo e nel suo desiderio di giustizia, un uomo legato alla terra ma con lo sguardo e il cuore bramoso di infinito».

Estate Sforzesca, promosso e coordinato dal Comune di Milano|Cultura, propone una programmazione altamente inclusiva, rivolta sia ai cittadini che ai sempre più numerosi turisti presenti in città durante la stagione estiva.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti