c
News

Ad Apricale torna l'appuntamento con il Teatro della Tosse 

Scritto da Redazione , 04/07/19

Come ormai di consueto da ben 30 anni a questa parte, ad Apricale, autentico borgo in provincia di Imperia, torna l’appuntamento estivo “…e le stelle stanno a guardare”

Un rapporto che va avanti dal 1990 quello tra il Teatro della Tosse e il paese di Apricale che quest’anno si tramuta in una vera e propria festa: dal 5 al 17 agosto attori, registi e maestranze del teatro genovese si spostano nei vicoli del borgo, per mettere in scena uno spettacolo a stazioni. 

Per l’edizione 2019, che taglia il nastro sui trent’anni della rassegna, andrà in scena lo spettacolo diretto da Emanuele Conte e Michela Lucenti“Orfeo Rave”, scritto da Elisa D’Andrea ed Emanuele Conte.

La produzione firmata da Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse e Balletto Civile aveva già debuttato 3 anni fa alla Fiera di Genova in un enorme spazio di ben 11.000 metri quadri, quest’anno ritorna ad Apricale in una veste nuova, riadattato alla particolare location, tra le vie del borgo. 

Orfeo Rave unisce due realtà artistiche che, pur diverse tra loro, condividono un modo di fare teatro diretto e fortemente visivo: quello di Emanuele Conte e Michela Lucenti. Il risultato è uno spettacolo contemporaneo che, partendo dal mito di Orfeo e Euridice, spazia dalla prosa alla musica elettronica, dalla danza all’arte visiva. 

Lo spettacolo riporta il mito alla dimensione di un rito contemporaneo: siamo dentro a un dove i linguaggi si incontrano, i corpi si mescolano e l'esperienza diventa unica.

Dal 5 al 17 agosto ad Apricale

ORFEO RAVE
uno spettacolo di Emanuele Conte e Michela Lucenti
testi di Elisa D’Andrea ed Emanuele Conte
regia Emanuele Conte e Michela Lucenti
impianto scenico Emanuele Conte
coreografie Michela Lucenti
costumi Daniela De Blasio e Bruno Cereseto
luci Cristian Zucaro
musiche originali ed elaborazioni musicali Tiziano Scali e Federico Fantuz
video Luca Riccio
assistente alla regia Alessio Aronne
collaborazione drammaturgica e scenografo assistente Luigi Ferrando
con
Michela Lucenti (La morte) Enrico Campanati (Persefone) Maurizio Camilli (Aristeo)
Sarah Pesca (Euridice) Demian Troiano (Orfeo) Pietro Fabbri (Ermes) Lisa Galantini (Calliope) 
Susanna Gozzetti (Bacca) Graziano Sirressi (Cerbero) Roberto Serpi (Apollo) Maurizio Lucenti (Ade)
e con Alessandro Pallecchi, Emanuela Serra, Giulia Spattini Marianna Moccia, Paolo Rosini
Produzione Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse e Balletto Civile

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Comune

Apricale

Apricale (Brigar o Avrigà in ligure) è un comune italiano di 624 abitanti della provincia di Imperia in Liguria.Il comune fa parte del circuito dei borghi più...

Altri Suggerimenti

Ecco la nuova guida turistica per il comune di Civita

News

Ecco la nuova guida turistica per il comune di Civita

Nuova Guida Turistica di Civita: un formato tascabile per promuovere uno dei più bei borghi arbëreshë del Pollino.

Malta riapre ai turisti stranieri, italiani compresi

News

Malta riapre ai turisti stranieri, italiani compresi

Tra le isole più belle e amate del Mediterraneo, Malta riapre ai turisti stranieri, italiani compresi. 

Speciale luglio-settembre per vacanze tra mare e borghi in Calabria

News

Speciale luglio-settembre per vacanze tra mare e borghi in Calabria

Riviera e Borghi degli Angeli lancia la campagna Speciale luglio-settembre per vacanze tra mare e borghi in Calabria. 

Basilicata 2020: avviato il progetto Turismo Covid Free

News

Basilicata 2020: avviato il progetto Turismo Covid Free

Nasce Basilicata 2020 – Turismo Covid Free, il primo esempio nazionale di mappatura sanitaria per il turismo.

Le mete più gettonate per l'estate 2020

News

Le mete più gettonate per l'estate 2020

Le mete più gettonate estate 2020? Puglia, Sicilia e Sardegna. Scopriamo insieme perché e gli itinerari migliori.

Turismo all'aria aperta: sarà l'estate dei campeggi

News

Turismo all'aria aperta: sarà l'estate dei campeggi

Questa estate 2020 sarà l'estate dei campeggi e del turismo all'aria aperta: sempre più famiglie e gruppi scelgono la natura.