BNN mostra MASTRIANI c
Mostra

FRANCESCO MASTRIANI. DA NAPOLI A NEW YORK, DAL GIORNALE AL DRAMMA RADIOFONICO

piazza Plebiscito, 1, Napoli 24/11/19
fino a venerdì 20 dicembre 2019
In occasione del bicentenario della nascita di Francesco Mastriani nel Salone storico della Sezione  Lucchesi Palli, verrà inaugurata il 22 novembre  (ore 12) la mostra "Francesco Mastriani. Da Napoli a New York, dal giornale al dramma radiofonico" curata da Loredana Palma, con la collaborazione del personale della Sezione. Mastriani, apprezzato da Matilde Serao e Benedetto Croce,  tra gli scrittori napoletani fu certamente il più popolare, molti suoi titoli furono dei veri e propri bestseller, come "La cieca di Sorrento" o la “Medea Di Portamedina”, rappresentati in teatro ed al Cinema .
In esposizione: autografi e rari, provenienti prevalentemente dalla Raccolta Mastriani della Biblioteca  e dalla collezione privata degli eredi del romanziere,  da segnalare che per la prima volta sarà esposto il manoscritto autografo di La maschera di cera. Inoltre di grande interesse sono le  rarissime prime edizioni  esposte come quella della Cieca di Sorrento per la tipografia dell’Omnibus. Notevole anche quella de Il mio cadavere , ritenuto il primo giallo all’italiana. Precursore del Verismo, anticipatore della “questione meridionale”, raccontò dei più umili  e della Napoli di metà ottocento: sfiduciata e derelitta, in cui miseria e malavita la facevano da padrona. Fu autore del primo giallo scritto in Italia, “Il mio cadavere” e non solo, Mastriani fu uno dei primi autori italiani del romanzo d'appendice genere che ebbe grande fortuna in tutta Europa. Nel 1876 iniziò, infatti, la sua collaborazione col quotidiano  Roma, che pubblicò in appendice: il romanzo storico Nerone in Napoli. Dal 1876 al 1891, anno della sua morte, i suoi romanzi furono quasi tutti pubblicati in appendice del Roma. 
La mostra, che resterà aperta fino al 20 dicembre (dalle 9.30 alle 15.00, dal lunedì al venerdì- altri orari su prenotazione), tratteggia la  multiforme produzione letteraria  di Mastriani e ne evidenzia la popolarità, divenuta  un'inesauribile fonte di ispirazione da Napoli a New York, per tanti che  nel tempo, l'hanno rielaborata, riadattandola per il teatro, per il cinema e persino per il dramma radiofonico. 

Potrebbero interessarti