Palazzo Cellammare - ViaggiArt
Edificio storico

Palazzo Cellammare

Via Chiaia, 149, Napoli

Il Palazzo risale al XVI secolo, su commissione di Giovanni Francesco Carafa. Nel XVII secolo, venne assalito dal popolo durante la rivolta di Masaniello e nel 1656, durante l'epidemia di peste, divenne lazzaretto. Nel secolo successivo, il Palazzo fu centro di ricevimento di importanti personaggi della nobiltà italiana. A tal proposito, fu oggetto di importanti lavori di ammodernamento eseguiti dal Picchiatti. Il portale d'ingresso, opera di Ferdinando Fuga, consiste in arco di piperno in stile barocco, mentre la facciata su via Filangieri è concepita come un prospetto di un palazzo nobiliare del Settecento. L'edificio dispone sul retro anche di un vasto giardino, presente sin dalla metà del XVI secolo. I saloni interni sono affrescati da pittori locali. Nel 1948, nelle sue cave di tufo sotterranee, è stato aperto il cinema-teatro "Metropolitan", su progetto dell'architetto Stefania Filo Speziale, famoso per essere il più capiente della città (circa 3000 posti).

Napoli

Napoli

"Della posizione della città e delle sue meraviglie tanto spesso descritte e decantate, non farò motto. Vedi Napoli e poi muori! dicono qui". (Goethe, Viaggio in Italia)   Napoli è la terza Città Metropolitana d’Italia...

Booking.com