Architettura

Mura e Porte dell'Aquila

Viale Luigi Rendina, 9, L'Aquila Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Le Mura dell'Aquila costituiscono l'antica cerchia della città e rappresentano il confine del suo centro storico. Edificate a partire dal XIII secolo e in buona parte conservate ancora oggi, mantengono pressappoco la forma originale nonostante le numerose modifiche dovute a crolli (causati dai frequenti terremoti) e sventramenti di carattere urbanistico. Si estendono per oltre 5,5 km, inglobando un'area di circa 157 ettari e seguendo la morfologia del territorio lungo il colle. Lo sviluppo originario si è leggermente ridotto nel tempo, con la perdita delle mura tra Via XX Settembre e Via Roma, che ha comportato anche la distruzione di parte di Porta Barete; altre mancanze sono localizzate nell'area di Via Castello e in Viale Collemaggio. La lunghezza attuale ne fa comunque una delle cinte murarie più estese d'Italia. Le porta urbiche sono l'elemento caratterizzante delle Mura Aquilane: le quattro principali sono state realizzate contemporaneamente e a queste sono seguite altre aperture in corrispondenza delle principali direttrici con il contado. 

Potrebbero interessarti