c
Idee di Viaggio

Viaggio a Imperia: cosa vedere e come arrivare

Scritto da Redazione , 03/06/19

Se state pensando a un viaggio a Imperia, cuore pulsante della Riviera dei Fiori, questo è il momento giusto! Scopriamo insieme come organizzare un viaggio a Imperia e dintorni completo di tutto, con i suggerimenti giusti sulle cose da vedere e sulle opzioni per arrivare a Imperia nel modo più semplice possibile.

Perché un viaggio a Imperia

Partiamo insieme per un viaggio a Imperia e immergiamoci nell'esplosione di colori e profumi che caratterizza la Riviera dei Fiori per antonomasia. 

Imperia è una "città doppia" a tutti gli effetti: città con due anime, città bicolore e addirittura città con due centri storici da scoprire: Oneglia e Porto Maurizio. I due volti di Imperia generano una sorta di simpatico campanilismo, soprattutto tra gli abitanti più anziani, che rende pittoresco l'approccio alla città.

Interessante è la storia diversa dei due rioni che, pur trovandosi così vicini, hanno appartenuto per secoli a entità statali differenti, con Oneglia "enclave" sabauda in territorio genovese dal 1560 circa al 1815. Il passato si coglie oggi in piccole sfumature quotidiane, dall'inflessione dialettale alle varianti gastronomiche, fino agli aneddoti leggendari che coinvolgono l'uno e l'altro rione.

I cittadini dei due abitati, ad esempio, sono chiamati anche Cacellòtti e Ciantafùrche: si racconta che in occasione delle esecuzioni capitali, gestite insieme dai due borghi, il patibolo venisse regolarmente montato dagli onegliesi (da qui il nome di "Pianta Forche"), mentre il boia, della famiglia Cacello, arrivava dalla vicina Porto Maurizio.

Ancora oggi, un viaggio a Imperia consente di scoprire traccia di queste antiche dispute nei due centri abitati, dove si trovano i segni tangibili di un passato che ha visto le due località indipendenti e autonome.

Cosa vedere a Imperia

Tutto doppio a Imperia, città che ha fatto di questa peculiarità un originale punto di forza turistico. Vediamo nel dettaglio il doppio volto della città in un viaggio a Imperia che raddoppia il piacere della visita.

Due palazzi civici, due chiese principali, due porti, due stazioni e addirittura tre santi patroni, queste le coppie di attrattori da non perdere assolutamente durante il nostro viaggio a Imperia.

Situata su una piccola pianura alluvionale alla foce del torrente Impero, Oneglia si caratterizza per la sua tipica struttura a croci di strade, con un abitato che, alle spalle del porto, conserva intatte le caratteristiche dell'impianto medievale.

La parte ottocentesca, invece, tra Piazza Dante e Via Bonfante, mostra una struttura concentrico-radiale, disegnata da una serie di vie che si dipartono dalla piazza principale per prolungarsi in una bella sequenza di boulevard, vera e propria cintura attorno al centro cittadino.

La caratteristica principale del centro storico di Oneglia restano comunque i suoi portici, in particolare quelli di Via Bonfante, di ispirazione tipicamente piemontese, richiamo forte all'epoca sabauda.

Il "Parasio" è, invece, il centro storico medievale arroccato sul promontorio prospiciente il mare. Una passeggiata tra le sue vie consente di ammirare una serie di edifici di importante valore monumentale, non intaccati dall'avanzare dell'edilizia moderna e dai segni della rivoluzione industriale, che pure caratterizzano questo tratto di Riviera. 

Tuttavia, della chiesa parrocchiale posta alla sommità del nucleo antico, demolita all'inizio dell'Ottocento, rimane solo l'immagine del campanile nelle stampe antiche. Al suo posto sorse la nuova piazza principale, nello spazio della quale si fronteggiano il Duomo e il Municipio di Porto Maurizio.

Il viaggio a Imperia, in questo parte del suo abitato, svela anche i tipici elementi urbanistici genovesi.

I due rioni mantengono intatte le divisioni e le tradizioni medievali (Parasio, Fondura, Marina, Foce, ecc.), facendone un vanto di identità.

I "must" delle cose da vedere e da fare durante un viaggio a Imperia

Prendere il sole sulle spiagge di Borgo Marina, tuffarsi nella movida notturna di Calata Cuneo, fare lunghe passeggiate sui moli dei due porti cittadini, perdersi tra i vicoli medievali dei due centri storici, regalarsi un'escursione anche nell’entroterra, alla scoperta della montagna e del colle di Nava, visitare il Museo dell’Olivo, le chiese barocche e assaggiare tutto ciò che di buono offre la cucina ligure di questo territorio, a partire dagli ottimi piatti di pesce, passando per la Pizza all’Andrea e la torta verde.

Imperia e dintorni

Tanti i luoghi e le piccole frazioni da visitare in un viaggio a Imperia: i dintorni sono infatti costellati di centri ricchi di sorprese da scoprire. 

Tra le frazioni dell'uno e dell'altro centro è possibile visitare Montegrazie, sede dell'omonimo santuario dedicato alla Madonna, realizzato nel Quattrocento in Pietra Colombina, e Castelvecchio, il primitivo insediamento sul colle di Oneglia che conserva i resti del castello e della torre, giusto per citare due esempi di bellezze a portata di mano.   

Oltre alla città capoluogo di provincia, un viaggio a Imperia e nella Riviera dei Fiori prevede necessariamente una serie di tappe nei comuni vicini, a partire dalla vicina Sanremo, "Città dei Fiori" per eccellenza e sede del celebre Festival, la kermesse musicale che dal 1951 porta i grandi nomi dello spettacolo nella città ligure e nella sua Riviera.

Come arrivare a Imperia

Come sottolineato più volte, Imperia si trova nella Riviera dei Fiori, o Riviera di Ponente. Organizzare un viaggio a Imperia significa raggiungerla nel modo più semplice possibile.

Come arrivare a Imperia dall'autostrada

Imperia ha due caselli autostradali: l’uscita di Imperia Est, posizionata nella periferia di Oneglia, e l’uscita di Imperia Ovest, posizionata nella periferia di Porto Maurizio. Entrambi i caselli sono situati a circa dieci minuti di distanza dai rispettivi centri. Le uscite si trovano sulla A10 Genova – Ventimiglia.

Arrivando da Milano è possibile prendere la A7 fino a Genova, per proseguire sulla A10 in direzione Ventimiglia; oppure si può prendere la A7 in direzione Genova, immettersi sulla A26 Genova – Gravellona, in direzione Genova e poi proseguire sulla A10 in direzione Ventimiglia.

Arrivando da Torino, occorre imboccare l’autostrada A6 in direzione Savona e proseguire sulla A10 in direzione Ventimiglia.

Arrivando da La Spezia, invece, si imbocca l’autostrada A12 fino a Genova e si proseguire sulla A10 in direzione Ventimiglia.

Arrivando da Nizza, al confine di Stato procedere sulla A10 in direzione Genova.

La città di Imperia è molto vicina a tanti altri centri di interesse culturale e naturalistico, che vale la pena visitare durante una vacanza prolungata sul territorio.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Comune

Imperia

Situata nella Riviera di Ponente in Liguria, Imperia nasce nel 1923 dall'accorpamento amministrativo di Oneglia, Porto Maurizio e altri comuni minori. Prende il nome...

Altri Suggerimenti

Viaggiare senza paura del Coronavirus: le mete più sicure

Idee di Viaggio

Viaggiare senza paura del Coronavirus: le mete più sicure

Stress da contagio? Ecco le destinazioni per vacanze in assoluta tranquillità, alla larga dal Coronavirus: le mete più sicure e qualche consiglio.

Tour delle Isole Greche fai da te: cosa sapere

Idee di Viaggio

Tour delle Isole Greche fai da te: cosa sapere

Stai pensando a un tour delle Isole Greche fai da te? Ecco cosa sapere per organizzare al meglio una settimana in barca nelle Cicladi.  

Visita nel borgo di Clauiano in Friuli: cosa vedere

Idee di Viaggio

Visita nel borgo di Clauiano in Friuli: cosa vedere

L'antico borgo di Clauiano, in Friuli, è uno de "I Borghi più Belli d'Italia". Citato per la prima nel 1013, mantiene intatto l'assetto medievale e le sue tradizioni.

10 cose da vedere a Macerata in un giorno

Idee di Viaggio

10 cose da vedere a Macerata in un giorno

Siamo in una delle città più belle e ricche di storia e cultura delle Marche: ecco 10 cose da vedere a Macerata in un giorno.

Tour tra le pievi romaniche astigiane: quali vedere

Idee di Viaggio

Tour tra le pievi romaniche astigiane: quali vedere

Il tour tra le pievi romaniche astigiane è un itinerario tra colline solitarie, boschi, e borghi medievali dal fascino antico e dai prodotti DOC.

Arquà Petrarca, cosa vedere nel borgo sui Colli Euganei

Idee di Viaggio

Arquà Petrarca, cosa vedere nel borgo sui Colli Euganei

Arquà Petrarca, il borgo sui Colli Euganei che omaggia il grande poeta dello Stilnovo, è uno de I Borghi più Belli d'Italia in un paesaggio incantevole.