c
Idee di Viaggio

Lucca da vedere: idee per visitarla in un giorno

Scritto da Redazione , 12/12/19

Città antica, di fondazione romana, Lucca da vedere in un giorno passa per alcune chicche imperdibili: scopri quali sono le 10 cose da vedere a Lucca che non puoi proprio perdere e quali da vedere nei dintorni.

Cosa c'è a Lucca da vedere in un giorno

Di fondazione romana e di impianto medievale, questa graziosa città toscana presenta diverse curiosità da scoprire. Lucca da vedere senza dubbio anche in un giorno e in poco tempo: si gira facilmente a piedi e le sue attrazioni sono tutte a portata di mano, alcune delle quali davvero curiose.

Location di importanti e famosi festival, come il "Lucca Comics & Games", il suo centro storico, racchiuso entro le mura medievali, raccoglie diversi e importanti monumenti e luoghi simbolo. Scopriamo quali!

10 cose da vedere a Lucca

partendo dal suo impianto urbanistico romano, Lucca da vedere passa per i due assi principali, via Fillungo e via San Paolino-Santa Croce, lungo i quali si dispongono 10 cose da vedere a Lucca tra bellezze storico-artistiche, localini dove gustare la gastronomia tipica e scorci naturalistici molto belli.

1. Il Duomo di San Martino

Partiamo dal centrale Duomo di San Martino, splendido esempio di Romanico rinascimentale, uno dei luoghi assolutamente da non perdere in un giorno a Lucca. Caratteristica dell'edificio è l'asimmetria della facciata, che si è dovuta adattare alla pre-esistente torre campanaria.

La statua di San Martino campeggia all'esterno, nell'atto di dividere il suo mantello con un povero. Sul lato destro, il labirinto che si rifà al mito di Arianna e Teseo, in una commistione frequente di sacro e profano. Al suo interno, da vedere il sarcofago di Ilaria Del Carretto, capolavoro di Jacopo della Quercia, che rappresenta la ragazza con le braccia incrociate sul petto e il cane accucciato ai suoi piedi. 

2. Il boschetto sulla Torre Guinigi

Tra i simboli più curiosi della città, certamente tra le 10 cose da vedere a Luicca, il celebre "Boschetto sulla Torre": la torre è quella Guinigi, eretta dall'omonima famiglia di mercanti lucchesi del XV secolo.

Alta 45 metri, Torre Giunigi presenta sulla sommità un piccolo giardino di lecci. Questa particolarità la rende unica e ne fa il simbolo visivo più famoso della città. Saliti i suoi 230 scalini, dalla cima è possibile godere di un meraviglioso panorama sulla città e i suoi immediati dintorni. 

Ancora più alta è la Torre delle Ore, che custodisce sulla sommità un grandioso orologio meccanico del XVII secolo, tuttora funzionante.

3. Le Mura Medievali

Cinquecento anni e non dimostrarli! Questa l'età delle Mura Medievali che cingono la città, tra le 10 cose da vedere a Lucca in un tour di un giorno.

Altro importante simbolo di Lucca, le Mura sono uno dei più grandi monumenti storici della Toscana, ammirate in tutto il mondo, sono anche l’unico esempio di mura difensive dell’età moderna arrivate intatte fino ai nostri giorni: si estendono per un perimetro di 4 Km, 30 metri di larghezza e 12 di altezza, e sono state realizzate tra il 1513 e il 1645. La passeggiata attorno alle Mura è un'immersione in un magnifico viale alberato, frequentato in tutte le stagioni.

4. La Piazza Chiusa

Piazza dell’Anfiteatro, con la sua inconfondibile forma ellittica, è una delle più belle d’Italia.

Costruita a partire dal 1830 dall’architetto Nottolini, riprende l’antico tracciato dell’anfiteatro romano, ma a renderla davvero unica è l’assenza di grandi vie di accesso: vi si arriva solo da quattro piccole porte. Oggi, i locali racchiusi nella piazza sono il cuore pulsante di Lucca.

5. La Chiesa di San Michele in Foro

Lucca da vedere passa per un'altra importante chiesa oltre al Duomo, quella di San Michele, nell’omonima piazza.

Commistione di stili tra l'XI e il XIV secolo, l'edificio sorge sui resti dell'antico Foro Romano, dal quale trae il nome. La facciata, particolarmente alta, è strutturata su quattro ordini di logge e sormontata da una grande statua in marmo dell'arcangelo Michele che sconfigge il drago.

6. La Pinacoteca

Lucca da vedere? Un pezzo importante della città e della Toscana passa per la sua Pinacoteca!

Preziosa dimora nobiliare, costruito fra il XVI e il XVII secolo, Palazzo Mansi è oggi la più importante Pinacoteca di Lucca: al suo interno sono esposte un centinaio di opere di artisti quali Tintoretto, Beccafumi, Pontormo e molti importanti pittori lucchesi dell’800 e '900, come Batoni, Tofanelli, Ridolfi. L'opera più celebre è il Ritratto di Giovinetto, del Pontormo, che raffigura Alessandro de' Medici, duca di Firenze.

7. L'Antico Caffè delle Mura

Un altro pezzo di storia della città? L’Antico Caffè delle Mura, riportato all’originario splendore e riaperto al pubblico nel 2012.

Caffetteria, bistrot ed elegante ristorante, questo luogo di ritrovo nel cuore di Lucca fu realizzato nel 1840 sul Baluardo S. Maria.

8. Puccini e il Lucca Festival

Non solo Lucca da vedere ma anche Lucca da scoltare!

Non possiamo passare da Lucca senza rendere omaggio al suo figlio più illustre: il compositore Giacomo Puccini. A lui è dedicato l'unico festival musicale permanente al mondo: concerti ed eventi sono ospitati principalmente nella Basilica di S. Giovanni, ma anche in Piazza dell’Anfiteatro e in altri luoghi e chiese della città.

Cosa vedere a Lucca e dintorni

Altre due chicche tra le 10 cose da vedere a Lucca si trovano nelle sue immediate vicinanze.

Cosa vedere a Lucca e dintorni, restando in tema di nomi illustri? Senza dubbio la Casa di Giovanni Pascoli.

Per visitarla ci spostiamo a Barga, cittadina al centro della media Valle del Serchio e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, che conserva ancora il tipico impianto medievale del borgo antico, con palazzi rinascimentali e un bel Duomo.

Nei pressi di Barga, a Castelvecchio Pascoli, si trova la casa dove il poeta Giovanni Pascoli visse dal 1895 al 1912.

Infine, scendendo da Barga, sempre nella Valle del Serchio, vale la pena fare una sosta a Borgo a Mozzano per ammirare il celebre Ponte del Diavolo, un piccolo ponte a tre arcate fortemente asimmetriche.

Ponte della Maddalena, comunemente noto come Ponte del Diavolo, fu realizzato nel XV secolo dalla contessa Matilde di Canossa. Un'antica leggenda popolare vuole che il suo costruttore, non riuscendo a innalzare l'arco maggiore, istrinse un patto col diavolo, che lo aiutò in cambio della prima anima che avesse attraversato il ponte. Il costruttore gabbò il diavolo, facendo passare un cane sul ponte appena terminato.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Comune

Lucca

Famosa per i suoi monumenti, per il centro storico unico nel conservare strutture di varie epoche antiche e soprattutto per le Mura cinquecentesche, Lucca è...

Altri Suggerimenti

La Calabria che non ti aspetti: 5 posti segreti da vedere

Idee di Viaggio

La Calabria che non ti aspetti: 5 posti segreti da vedere

La Calabria che non ti aspetti è fatta di posti poco accessibili, gioielli naturalistici e artistici, piccole avanguardie da raccontate.

Cosa vedere a Verona in un giorno partendo dalla stazione

Idee di Viaggio

Cosa vedere a Verona in un giorno partendo dalla stazione

Ecco cosa vedere a Verona in un giorno dalla stazione se sia ha poco tempo a disposizione e si arriva in città col treno.

Le 7 chiese più antiche del mondo

Idee di Viaggio

Le 7 chiese più antiche del mondo

Pronti per un viaggio spirituale e culturale tra le 7 chiese più antiche del mondo? San Pietro in Vaticano è solo il punto di arrivo.

Alla scoperta di 5 città poco conosciute da visitare in Italia

Idee di Viaggio

Alla scoperta di 5 città poco conosciute da visitare in Italia

Viaggio nella provincia, ovvero tra 5 città poco conosciute da visitare in Italia, veri e propri gioielli da scoprire.

Viaggio in Olanda, il paese dei mulini a vento

Idee di Viaggio

Viaggio in Olanda, il paese dei mulini a vento

State pensando a un viaggio in Olanda, il paese dei mulini a vento? Organizzate un tour dei mulini, tra distese colorate di tulipani.

I 5 fiumi più lunghi d'Italia

Idee di Viaggio

I 5 fiumi più lunghi d'Italia

Sono i 5 fiumi più lunghi d'Italia e offrono spunti per suggestivi itinerari fluviali, trekking e passeggiate in ciclovia lungo gli argini e in città.