Edificio di culto

Cattedrale di Sant'Agata (Duomo)

Piazza Duomo, 1, Catania

La prima edificazione risale al 1078-1094, sulle rovine delle Terme Achilliane, su iniziativa del Conte Ruggero, con le caratteristiche di "ecclesia munita" (fortificata). I resti normanni consistono nel corpo del transetto, due torrioni mozzi e le tre absidi semicircolari composte da grossi blocchi di pietra lavica. L'edificio attuale è opera dell'architetto Girolamo Palazzotto, che si occupò principalmente dell'interno, mentre Giovanni Battista Vaccarini disegnò e seguì i lavori della facciata. Si accede al sagrato attraverso una scalinata in marmo che culmina in una cancellata in ferro battuto con dieci Santi in bronzo. Il sagrato è diviso dalla Piazza del Duomo da una balaustra in pietra bianca con cinque grandi statue di Santi in marmo di Carrara. Il prospetto è a tre ordini compositi in stile corinzio e attico, in marmo di Carrara. Tutti gli ordini sono adornati con statue di Sant'Agata. Il portone principale in legno è costituito da trentadue formelle finemente scolpite, ai lati sono poste le statue dei Santi Pietro e Paolo. La cupola risale al 1802 ed è munita di colonne e ampi finestroni. Il campanile fu costruito per la prima volta nel 1387, ma la sua storia è molto accidentata: subì diversi crolli e verrà realizzato solo nell'Ottocento nella forma attuale da Carmelo Sciuto Patti. La ricostruzione post terremoto del 1693 determina l'uniformità degli stili decorativi interni. Tra i capolavori esposti, pochi hanno superato indenni il disastroso sisma e il patrimonio artistico attuale, in particolare il ciclo fiammingo, è dovuto a interventi di mecenatismo. Il monumento funebre di Pietro Galletti, vescovo artefice dell'ultima ricostruzione, è il più sontuoso della Chiesa, realizzato in marmo riccamente decorato e intarsiato. L'ingresso alla Cappella della Vergine è delimitato da un portale marmoreo del 1545, opera di Giovan Battista Mazzolo. L'altare è illuminato da una monofora in pietra lavica inserita in un arco normanno che custodisce la scultura della "Vergine dell'Incoronazione". Nel 1958, all'interno della Cappella sono stati collocati i sarcofagi dei reali d'Aragona. La Sagrestia custodisce un importante affresco raffigurante l'Eruzione dell'Etna del 1669, opera del pittore Giacinto Platania. Ma la Cappella più cara a i catanesi è in fondo alla navata: un'elaborata cancellata in ferro battuto, opera di Salvatore Sciuto Patti del 1926, protegge la maestosa Cappella di Sant'Agata, anche detta 'a cammaredda, dentro cui vengono custoditi il busto e lo scrigno reliquiari della Santa. All'interno, la Cappella è decorata da un ciclo di affreschi del pittore romano Giovanni Battista Corradini (XVII secolo).

Comune

Catania

Fondata nel 729 a.C. dai calcidesi, il Barocco del suo centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità. "'U liotru", l'elefante in pietra...

Altri Suggerimenti

Meglio Palermo o Catania? Scopriamole entrambe

Idee di Viaggio

Meglio Palermo o Catania? Scopriamole entrambe

Dura lotta tra due perle indiscusse della Sicilia. Voi quale preferite? Meglio Palermo o Catania? Scopriamole entrambe.

Festa di Sant'Agata a Catania, tra folklore e devozione

Tradizioni

Festa di Sant'Agata a Catania, tra folklore e devozione

Ogni anno, dal 3 al 5 febbraio la Festa di Sant'Agata a Catania raduna centinaia di fedeli e turisti da tutta Italia per la sua spettacolarità.

Un tour nel nord del Qatar

Speciale Qatar

Un tour nel nord del Qatar

Poco lontano dalla modernissima Doha, alla scoperta di fortezze, antiche torri e siti archeologici dove risuonano gli echi dell'affascinante e turbolenta storia del Qatar

Un tour nel nord del Qatar

Speciale Qatar

Un tour nel nord del Qatar

Poco lontano dalla modernissima Doha, alla scoperta di fortezze, antiche torri e siti archeologici dove risuonano gli echi dell'affascinante e turbolenta storia del Qatar

Un tour nel nord del Qatar

Speciale Qatar

Un tour nel nord del Qatar

Poco lontano dalla modernissima Doha, alla scoperta di fortezze, antiche torri e siti archeologici dove risuonano gli echi dell'affascinante e turbolenta storia del Qatar

Un tour nel nord del Qatar

Speciale Qatar

Un tour nel nord del Qatar

Poco lontano dalla modernissima Doha, alla scoperta di fortezze, antiche torri e siti archeologici dove risuonano gli echi dell'affascinante e turbolenta storia del Qatar