• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
c
Destinazioni

Genova, i Templari e i misteri del Sacro Catino

Genova 1 anno fa Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Per alcuni è il Santo Graal, per altri uno smeraldo purissimo, di certo arrivò dal Medio Oriente in epoca crociata: il Sacro Catino di Genova, appena restaurato, è avvolto da un fascino magnetico. Prenota con noi il tuo hotel a Genova e ammira il Sacro Catino nel Museo del Tesoro del Duomo!

 

Il Sacro Catino tra storia e leggenda

Torna a Genova il Sacro Catino, uno dei simboli più affascinanti della città, che richiama i tempi delle Repubbliche Marinare, delle Crociate e tira in ballo niente meno che il Santo Graal e i Templari

Dopo il restauro ad opera dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, il Sacro Catino è tornato in esposizione presso il Museo del Tesoro della Cattedrale di San Lorenzo, risvegliando interesse scientifico e fascino leggendario.

Per secoli lo splendore del suo vetro verde fu scambiato per un unico pezzo di smeraldo. Giunto a Genova nel XII secolo dopo la presa Cesarea Marittima, nell’allora Palestina, da parte dei Cavalieri Templari, il Sacro Catino fu ritenuto il Santo Graal, la coppa da cui bevve Gesù nell’Ultima Cena. 

Tra i tanti misteri che avvolgono il Sacro Catino quello che riguarda il famoso il “pezzo mancante”, un frammento mai più ritrovato. Una leggenda lo attribuisce a Napoleone, che lo fece incastonare come gioiello di famiglia.

 

Genova, il fascino di una Repubblica Marinara

Ammirare il Sacro Catino fresco di restauro è anche un’occasione unica per visitare Genova, il suo centro storico scandito dai caruggi – le stradine strette che si inerpicano su e giù per i quartieri popolari – i numerosi musei, le chiese e gli altri suoi simboli immortali.

Tra questi, la Lanterna di Genova, il faro portuale che illumina la costa ligure, è punto di ritrovo durante la passeggiata sul lungomare e il porto storico. 

Da non perdere i maestosi edifici del potere, dal Palazzo Reale al Palazzo Ducale passando per il Doria-Tursi, estensione del Museo delle Arti Decorative; e poi ancora, la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola e il Museo d’Arte Orientale.

Un must per la gioia di grandi e piccini? La visita al mitico Acquario di Genova!  

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Potrebbero interessarti