Castello di Castellamonte c
Castello

Castello di Castellamonte

Strada del Castello, 6, Castellamonte, (Torino) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Il Castello di Castellamonte è un edificio di origine medievale posto sulla collina che domina la città. Le prime fonti che ne documentano la presenza risalgono al 1066, ma la struttura doveva essere precedente. Divenne una delle più complesse strutture fortificate del Canavese sotto i discendenti di Arduino, Marchese d'Ivrea e poi re d'Italia: il muro di cinta cingeva l’intera collina ed era accessibile dalle sette porte ancora visibili. Il primitivo Castello, distrutto durante la Rivolta dei Tuchini (1383-1387) che devastò la regione, fu ricostruito all'inizio del Quattrocento. Di quell'epoca restano la torre-porta del muro di cinta, la torre-porta d'ingresso e l'impianto generale, con i quattro edifici sorti intorno alla strada d'accesso. Nella prima metà dell'Ottocento, l'intera proprietà andò ai conti di San Martino di Sale e Castelnuovo; per poi passare ai conti Ricardi di Netro. Il complesso è oggi composto da quattro edifici, ai quali  si accede attraverso un portale barocco che immette nel grande piazzale-giardino, e vari tratti del muro perimetrale. L'edificio di destra, “Palazzo Bianco”, ha un impianto secentesco ed è attribuito all'architetto Amedeo di Castellamonte; quello di sinistra, “Torre Rossa”, è opera di Luigi Formento, che lo trasformò in una villa in stile neo-gotico.

Potrebbero interessarti