Edificio storico

Palazzo "Granafei-Nervegna"

Brindisi

La famiglia Granafei, originaria di Costantinopoli, arrivò a Brindisi nel 1508 per sfuggire ai Turchi. Nel XVIII secolo, quando i proprietari si trasferirono a Masagne, il Palazzo passò ai Nervegna. L'edificio è in stile rinascimentale con influenze barocche, evidenti soprattutto nei balconi; è suddiviso in tre ordini mediante cornici che recano quattro aforismi in latino. La facciata principale è animata da decorazioni e finestre, l'una diversa dall'altra. Sul portale, lo stemma del casato: un leone rampante con spiga di grano (allusiva all'etimologia del cognome).

Potrebbero interessarti