Bologna, Museo di Anatomia Comparata "E. Giacomini"
Punto di Interesse

Museo di anatomia comparata "E. Giacomini"

Bologna, Museo di Anatomia Comparata "E. Giacomini".
Via Selmi, 3, Bologna
E' dedicato allo studio e all'illustrazione dell’anatomia e dell'evoluzione dei vertebrati (pesci, anfibi, rettili, uccelli e mammiferi) e consta di oltre novemila pezzi; nel suo genere è uno dei musei più noti a livello internazionale per l'entità e la rarità dei materiali. Fondato da Gaetano Gandolfi nel 1814, si trova nella sede attuale dal 1936 e possiede interessanti preparati ottocenteschi eseguiti principalmente da Antonio Alessandrini e da Sebastiano Richiardi. Già allestito da Ercole Giacomini negli anni Trenta del Novecento, è stato riordinato a partire dal 1973 con l’inserimento di nuove vetrine ed un percorso espositivo a carattere didattico-scientifico. Oltre ai numerosi scheletri di vertebrati, tra cui degno di nota è quello del capodoglio, Physeter macrocephalus, meritano segnalazione i preparati relativi agli apparati respiratorio, circolatorio, digerente e urogenitale. Per le attività didattiche sono disponibili plastici e modelli. Propone inoltre un percorso tattile per i diversamente abili, con preparati corredati da didascalie in Braille.

Bologna

Bologna

Nella cultura popolare Bologna è nota come la Grassa (per la cucina), la Dotta (per l'università), la Rossa (per il colore dei mattoni degli edifici del centro storico, anche se spesso l'aggettivo è riferito al pensiero politico...

Booking.com