Museo

Museo Archeologico Statale Gaio Clinio Mecenate

Via Vittorio Veneto, 4, Arezzo

Dedicato all'aretino Gaio Cilnio Mecenate, importante personaggio della Roma di Augusto, è ospitato dal 1937 nell'ex Monastero di San Bernardo, costruito sui resti dell'anfiteatro romano del II secolo d.C. Il pianterreno è dedicato all'arte etrusca e romana, con i reperti di Arezzo e la sua area, dall'epoca villanoviana all'ellenismo. Tra i pezzi più pregiati spiccano i gioielli dalla Necropoli di Poggio del Sole, un frontone scolpito con scene di combattimento (480 a.C.) e una serie di ritratti votivi. Nella terza sala si trova l'opera più importante del Museo, un cratere attico a volute a figure rosse attribuito a Eufronio (510-500 a.C.). Le due sale successive presentano i reperti dalla Val di Chiana e dal Casentino. La quattro sale seguenti sono dedicate alla terra sigillata; le ultime sette sale sono dedicate all'epoca romana, con ritratti e statuaria, mosaici, corredi funebri e oggetti in bronzo. Al primo piano sono custoditi gli oggetti di arte applicata e uso quotidiano.

Potrebbero interessarti