Consigli di viaggio - Idee di Viaggio

Estate in Sila, dove si respira l'aria più pulita del mondo

Scritto da Redazione , 09/06/20

Siete alla ricerca di un posto salubre dove vivere un'esperienza a contatto con la natura, lontani dalle folle? L'estate in Sila, dove si respira l'aria più pulita del mondo, è ciò che fa al caso vostro. Scopriamo insieme le bellezze e le peculiarità di questo paesaggio incontaminato, con un consiglio speciale su dove soggiornare.

In Calabria si "campa d'aria"? Sì, è proprio così! Soprattutto se si decide di trascorerre l'estate in Sila, dove si respira l'aria più pulita del mondo.

In Sila l'aria più pulita del mondo

La scoperta ha lasciato di stucco, ma chi ci vive o trascorre da anni la propria estate in Sila in villeggiatura lo sapeva già: lassù, tra i boschi e i laghi del Parco Nazionale della Sila, la frizzantezza dell'aria che riempie i polmoni di ossigeno e profumi della natura ha sempre avuto qualcosa di speciale.

Oggi il dato ha anche un fondamento scientifico, certificato da eminenti studiosi.

Stefano Montanari e Antonietta Gatti, esperti in nanotecnologie, lo hanno rilevato grazie a una serie di campionature con filtri che trattengono la polvere per morfologia e composizione chimica e con un sensore a raggi X di microanalisi: l’aria della Sila è addirittura migliore di quella delle dell’arcipelago delle Ssole Svalbard, nella purezza del Polo Nord.

Serve altro per prenotare? Chi desidera vivere le proprie vacanze all'insegna del benessere e della natura, facendo una scorta di ossigeno DOC, anti-Covid, non può che scegliere di passare l'estate in Sila, polmone verde del Sud Italia. 

Estate in Sila: attività, escursioni e itinerari

Non solo l'aria più pulita del mondo durante la vostra estate in Sila, ma anche l'emozione di trovarsi al centro di uno dei 10 Parchi Nazionali più belli d'Italia secondo una recente classifica Google.

Come si è arrivati alla "Top Ten"? Sono stati presi in considerazione tutti i parchi nazionali contrassegnati su Google e la lista dei primi 10 è stata creata sulla base delle valutazioni ottenute dal motore di ricerca:

Il Parco Nazionale della Sila, con i suoi scorci unici, i boschi e la bellezza di ben tre laghi, si colloca all’ottava posizione tra i parchi nazionali più belli d'Italia e le aree protette dove godersi un panorama mozzafiato: natura intatta, aria buona, possibilità di praticare numerosi sport e esperienze avventurose, cibo genuino e grande accoglienza.

Qualche percorso e sentiero nel parco? Non c'è che l'imbarazzo della scelta, tra le escursioni nel Parco della Sila e le attività da fare, privilegiando quelle alla scoperta dei due simboli indiscussi dell'ecosistema: il Lupo Silano e il Pino Laricio.

Estate in Sila significa quindi praticare trekking a piedi, a cavallo o in bici; attraversare in barca o in battello le acque dei laghi silani, visitare i piccoli borghi e le aree archeologiche e, dulcis in fundo, gustare le delizie della ricca gastronomia locale. I "must" silani da non perdere?

Tra i prodotti da assaggiare, la Patata della Sila I.G.P, la carne bovina di razza Podolica e il Caciocavallo Silano D.O.P. Numerose le botteghe artigianali, come quelle di arte tessile di Longobucco e San Giovanni in Fiore. Tra i centri più rilevanti Taverna (Museo di Mattia Preti), Rossano (Museo del Codex), San Giovanni in Fiore (Abbazia Florense del XII secolo), Spezzano della Sila (Convento Francescano), Lorica e Camigliatello Silano (Impianti sciistici).

Dove dormire in Sila: Hotel Park 108

Se avete deciso di prenotare la vostra estate in Sila, il posto migliore in cui soggiornare è certamente Hotel Park 108.

Situato nel cuore del Parco Nazionale della Sila, sulle rive del lago Arvo, a ridosso di una lussureggiante foresta sempreverde di Pino Laricio, questo albergo è privo di barriere architettoniche e grazie alla sua particolare posizione consente di raggiungere in poco tempo gli impianti sciistici in inverno e le migliori attrattive del luogo in estate.

Da sempre punto focale in Sila per il turismo sportivo, la struttura è meta ambita anche per i ritiri estivi delle società atletiche, a rimarcare la salubrità e il benessere che regala l'estate in Sila, con la sua aria pura, certificata DOC. 

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Leggi anche:

Immagine descrittiva - BY Domenico Olivito c

Parco Nazionale della Sila

Il Parco Nazionale della Sila, si estende su un territorio che abbraccia tutte e tre le aree silane (Sila Greca, Grande e Piccola). Il simbolo del Parco è il Lupo...

Altri Suggerimenti

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Un viaggio nelle Terre del Marchesato, alla scoperta del borgo di Melissa e della sua frazione marina, Toprre Melissa, Bandiera Blu.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Incastonato nel cuore del Parco Nazionale della Sila, tra i più belli d'Italia, il Comune di San Giovanni in Fiore è una meta consigliata per chi ama trascorrere...

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

L'abbiamo raccontata tanto, in tutte le sue sfaccettature. Ecco il nostro viaggio nella Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino.

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

All’aria aperta si vive meglio! Ecco dove trascorrere una settimana bianca in Trentino, al cospetto delle Dolomiti.

Cosa vedere in un giorno a Prishtina, capitale del Kosovo

Cosa vedere in un giorno a Prishtina, capitale del Kosovo

Prishtina è la Capitale del Kosovo, nonchè la città più grande del Paese. Scopriamo insieme cosa vedere e cosa fare in un giorno.

Albania, cosa vedere assolutamente in 10 giorni 

Albania, cosa vedere assolutamente in 10 giorni 

Scopriamo cosa vedere in Albania in 10 giorni, paese ricco di sorprendenti risorse culturali, naturali e paesaggistiche.