Consigli di viaggio - Idee di Viaggio

Visita ai Giardini di Ninfa: orari, prezzi e biglietti

Scritto da Eliana Iorfida, 26/05/20

Il Giardino di Ninfa, classificato "Monumento Naturale" della Repubblica Italiana, è un Eden a due passi da Latina, luogo letterario prescelto da D'Annunzio e Pasternak. Scopriamo come organizzare la visita ai Giardini di Ninfa: orari, prezzi e biglietti

Situato nel territorio del comune di Cisterna di Latina, al confine con Norma e Sermoneta, il Giardino di Ninfa è tratta di un tipico giardino all'inglese la cui creazione ebbe iniziato su impulso di Gelasio Caetani nel 1921.

Il nome deriva dal paese di Ninfa, così chiamato in omaggio a un tempio di età classica dedicato alle ninfe posto su un isolotto al centro del piccolo lago. Dopo la scomparsa della cittadina in età medievale, di cui oggi rimangono diversi ruderi sparsi nei Giardini di Ninfa, Caetani iniziò la bonifica della zona e il restauro di alcuni di essi, in particolar modo della torre e dell'antico municipio per farne la propria residenza estiva.

Fu la madre, Ada Wilbraham, che aveva già realizzato un orto botanico a Fogliano, ad avviare la piantumazione di diverse specie botaniche sfruttando il clima favorevole dell'area, umido al punto giusto grazie alla presenza del fiume Ninfa e alla rupe di Norma, che trattiene il passaggio delle perturbazioni piovose più a bassa quota.

I lavori per l'allestimento dei Giardini di Ninfa proseguironio poi col figlio, Roffredo Caetani, sua moglie Marguerite Chapin e la figlia, Lelia Caetani, che negli anni Trenta scelse di conferire al Giardino di Ninfa la struttura attuale, all'inglese.

Tra i "luoghi di carta" e letterari più suggestivi al mondo, i Giardini di Ninfa hanno ospitato e ispirato diverse personalità di spicco del '900: il poeta Gabriele D'Annunzio, lo scrittore Boris Pasternak, autore de Il dottor Živago e, nel 1935, Benito Mussolini in visita all'Agro Pontino.

Lelia, rimasta senza eredi, prima di morire diede vita alla fondazione "Roffredo Caetani di Sermoneta", alla quale intestò oltre al Castello di Sermoneta anche i Giardini di Ninfa, che dal 1976 sono divenuti anche Oasi del WWF per via della flora e della fauna del luogo.

Nel 2000 tutta l'area dei Giradini di Ninfa è stata dichiarata "Monumento Naturalistico" della Repubblica e il giardino è stato considerato dal The New York Times come il più bello al mondo.

Essendo aperti solo in alcuni periodi, la visita ai Giardini di Ninfa deve essre ben pianificata con tutte le informazioni di utilità.

Quando visitare i giardini di Ninfa

Il bellissimo Giardino di Ninfa si può visitare solo da aprile a ottobre, ogni primo sabato e domenica del mese; la terza domenica di aprile, maggio e giugno e la prima domenica di novembre.

Quanto dura la visita ai Giardini di Ninfa?

L’accesso al Giardino di Ninfa è regolato da strette norme per preservare la bellezza del luogo.

La visita è possibile solo in gruppo e con la guida e non è possibile soffermarsi nel giardino al termine del tour che dura circa un’ora.

Giardino di Ninfa: orari, prezzi e biglietti

All’ingresso è previsto un contributo individuale di 10 Euro. Ninfa è visitabile anche da scuole e gruppi organizzati.

Come arrivare ai Giardini di Ninfa da Roma?

Il Giardino di Ninfa si trova in provincia di Latina, tra i comuni di Norma e Sermoneta.

La zona non è servita da mezzi pubblici ed è raggiungibile esclusivamente con mezzi propri, anche se si può arrivare nei dintorni con il treno e servirsi un servizio di taxi dalla stazione (molto vicina) al giardino.

Cosa vedere vicino ai Giardini di Ninfa

I dintorni di Ninfa offrono la possibilità di passare uno o più giorni immersi nell’arte, tra natura, sport e divertimento.

Dal bellissimo Castello di Sermoneta, agli antichi comuni di monti Lepini al Parco Nazionale del Circeo: tutto in pochi minuti di auto da Ninfa.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - CC BY-SA By Fabry1959 - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=21223451 c

Cisterna di Latina

Cisterna di Latina è un comune italiano di 35.551 abitanti della provincia di Latina nel Lazio. Città di origini antichissime, sorge ai margini settentrionali...

Altri Suggerimenti

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Un viaggio nelle Terre del Marchesato, alla scoperta del borgo di Melissa e della sua frazione marina, Toprre Melissa, Bandiera Blu.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Incastonato nel cuore del Parco Nazionale della Sila, tra i più belli d'Italia, il Comune di San Giovanni in Fiore è una meta consigliata per chi ama trascorrere...

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

L'abbiamo raccontata tanto, in tutte le sue sfaccettature. Ecco il nostro viaggio nella Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino.

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

All’aria aperta si vive meglio! Ecco dove trascorrere una settimana bianca in Trentino, al cospetto delle Dolomiti.

Cosa vedere in un giorno a Prishtina, capitale del Kosovo

Cosa vedere in un giorno a Prishtina, capitale del Kosovo

Prishtina è la Capitale del Kosovo, nonchè la città più grande del Paese. Scopriamo insieme cosa vedere e cosa fare in un giorno.

Albania, cosa vedere assolutamente in 10 giorni 

Albania, cosa vedere assolutamente in 10 giorni 

Scopriamo cosa vedere in Albania in 10 giorni, paese ricco di sorprendenti risorse culturali, naturali e paesaggistiche.