Consigli di viaggio - Idee di Viaggio

Cosa vedere a Sabaudia

Scritto da Redazione , 05/09/19

Non solo mare! Se vi state chiedendo cosa vedere a Sabaudia, la risposta è un viaggio nel tempo: sì, perché Sabaudia è una città moderna nel vero senso del termine, nata nell'agosto del '33, che offre scorci alla De Chirico senza dimenticare i fasti dell'Impero Romano.

Sabaudia, una città metafisica

Come molte città dell'Agro Pontino, Sabaudia non esisteva prima degli anni '30. Per l'esattezza, è nata il 5 agosto del 1933, proprio a seguito delle opere di bonifica di questo tratto di terra laziale intraprese dal Fascismo.

Di quell'epoca e della concezione urbanistica Razionalista che ha segnato un passaggio nella stortia dell'architettura italiana, connotandosi come stile a sé stante e ben riconoscibile, Sabaudia conserva intatto il candore, la geometria e gli scorci metafisici che richiamano le tele di Giorgio De Chirico e si possono immortalare passeggiando per il centro.

Sabaudia nel 1935

Le traiettorie lungo le quali si delinea il centro di Sabaudia sono il frutto della progettazione scaturita dal bando dell'allora Ente Gestore della Bonifica, che ne assegnò il disegno a un gruppo di quattro architetti: Gino Cancellotti, Eugenio Montuori, Luigi Piccinato e Alfredo Scalpelli. Ad oggi, nonostante l’espansione edilizia degli anni ’60, la città ha mantenuto la sua peculiarità urbanistica di vera e propria città moderna.

Cosa vedere a Sabaudia passeggiando per il centro? Tra le architetture di epoca fascista spiccano i principali edifici pubblici e religiosi risalenti alla fondazione: il Palazzo del Comune, con la Torre Civica e la prospiciente piazza, la Chiesa della Santissima Annunziata, con l'inconfondibile Battistero cilindrico, il Palazzo delle Poste, l'ospedale e la sede dell'allora Opera Nazionale Maternità e Infanzia.

Il Battistero

All'interno della Santissima Annunziata si trova la "Cappella Reale", che la regina Elena di Savoia donò alla città negli anni Trenta e che, in origine, era collocata all'interno di Palazzo Margherita, a Roma.

Il Palazzo delle Poste, progettato da Angiolo Mazzoni, è composto da un unico piano rialzato tramite una scalinata. Interamente rivestito di tessere azzurre, il colore di Casa Savoia, è scandito da finestroni che danno luce alla grande sala interna, incorniciati da un cordolo in marmo rosso di Siena e un elegante cornicione, tutti elementi che conferiscono all'edificio un forte senso aerodinamico.

Sulle sponde del Lago di Paola si trova il Santuario di Santa Maria della Sorresca, risalente al XII secolo, benché fondata dai benedettini nel VI secolo. Al suo interno si conserva l'antica statua lignea della Sorresca, festeggiata il lunedì dopo la Pentecoste con una processione che parte dal comune di San Felice Circeo, che gestisce la parrocchia, e giunge al santuario.

Sul lungomare si trova invece la celebre Villa Volpi, progettata negli anni '50 da Tomaso Buzzi per conto della contessa Nathalie Volpi, moglie di Giuseppe Volpi, fondatore del Festival del Cinema di Venezia nel 1932. 

Questa storica villa si presenta in stile Neoclassico, con ben sette camere da letto e un parco di 26 ettari, totalmente inglobato nel Parco Nazionale del Circeo.

Sabaudia e l'Impero 

Cosa vedere a Sabaudia degli antichi fasti imperiali? Del periodo romano si conserva il sito archeologico della Villa di Domiziano, risalente al I secolo d.C.

L'area si estende per oltre 45 ettari lungo le sponde del Lago di Sabaudia e la Fonte di Lucullo, successivamente sfruttata anche come vasca per impianti termali. Lungo la costa si trovano anche il porto-canale romano in opus incertum.

La villa, riconducibile a Domiziano per via di alcuni versi di Marziale e dei timbri di epoca domizianea riscontrati nei laterizi, fu scavata una prima volta nel Settecento da una missione dello Stato Pontificio, quindi in maniera sistematica nel 1934. Attualmente ricade nel territorio del Parco Nazionale del Circeo e mostra numerosi ambienti, alcuni dei quali destinati al relax, nella zona giardino. Tra le numerose statue rinvenute, un Apollo del tipo "Kassel" (ora in un museo di Kassel) e un satiro (ora ai Musei Vaticani).

Cose vedere a Sabaudia nei musei? Il Museo Civico del Mare e della Costa "Marcello Zei" ospita reperti archeologici e naturalistici del territorio Pontino ed è situato in Piazza Verbania, nelle vicinanze del centro storico.

Il Palazzo Comunale è sede di un museo dedicato all'artista contemporaneo Emilio Greco, che raccoglie numerosi quadri e sculture donati alla città, mentre la "Torre di Dante" è la mostra permanente di Lorenzo Indrimi dedicata alla Commedia: inaugurata nel 2008 nella Torre Civica di Sabaudia, l'esposizione include 200 incisioni pubblicate nel 1980 da Bolaffi Editore, oltre a numerosi disegni e dipinti e una serie di video dedcati a ciascuna delle tre cantiche (Inferno, Purgatorio e Paradiso), per la regia di Paolo Pasquini.

Il litorale di Sabaudia e il Parco del Circeo

Cosa vedere a Sabaudia e cosa fare in estate e quando è bel tempo non è difficile da indovinare: tra le mete più gettonate della costa laziale e del centro Italia,  Sabaudia offre un mare cristallino e trasparente e una spiaggia dorata lunga 20 Km, che in primavera si tinge di sfumature rosa, gialle e bianche, circondate dalla verde macchia mediterranea del Parco Nazionale del Circeo.

Il Parco è uno scrigno di attività, bellezze naturalistiche e percorsi da praticare alla scoperta dei dintorni di Sabaudia.

È possibile arrampicarsi per i sentieri rocciosi del Promontorio del Circeo, fare lunghe passeggiate in bicicletta e osservare gli esemplari della fauna locale: aironi e martin pescatori che hanno scelto questi luoghi come oasi di sosta durante i loro lunghi voli.

Scegliere Sabaudia in estate vuol dire anche concedersi una bella gita in barca e approdare nell’isola di Zannone, unica perla disabitata dell’Arcipelago Pontino, sulla quale visitare gli antichi romitori dove soggiornarono i Templari. 

Sempre in estate, esplodono gli appuntamenti stagionali di Sabaudia: cabaret, teatro, danza, intrattenimento, folklore, moda, arte, poesia, letteratura, musica classica, moderna e jazz per un carnet di nomi prestigiosi dal forte richiamo turistico e culturale.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - CC BY-SA Di Anglisani Alessandro - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=79543769 c

Sabaudia

Sabaudia è una città di nascita recente: fu fondatail 5 agosto 1933, in epoca fascista, nell'ambito della vasta operazione di bonifica integrale della Palude...

Altri Suggerimenti

Alla scoperta di Tropea, Borgo dei Borghi 2021

Alla scoperta di Tropea, Borgo dei Borghi 2021

Seguiteci alla scoperta di Tropea, Borgo dei Borghi 2021 e delle meraviglie che le hanno fatto conseguire questo importante riconoscimento.

Emilia Romagna tour: le città più belle da visitare

Emilia Romagna tour: le città più belle da visitare

Pronti per l’Emilia-Romagna tour? Un itinerario alla scoperta di una delle regioni più varie e generose d'Italia, tra arte, cucina e movida.

I borghi più belli del Pollino da visitare

I borghi più belli del Pollino da visitare

Arroccati a mezza costa o ai piedi del massiccio, i borghi più belli del Pollino sono piccoli presepi abitati, dal fascino antico.

Alla scoperta di 5 città poco conosciute da visitare in Italia

Alla scoperta di 5 città poco conosciute da visitare in Italia

Viaggio nella provincia, ovvero tra 5 città poco conosciute da visitare in Italia, veri e propri gioielli da scoprire.

Visitare la Calabria in una settimana

Visitare la Calabria in una settimana

Scopri come visitare la Calabria in una settimana, con un itinerario perfetto da nord a sud e da est  a ovest, che tu sia in macchina o con un trekking coast to coast.

Borghi da visitare in Toscana: i 5 più belli

Borghi da visitare in Toscana: i 5 più belli

Piccoli centri racchiusi da mura medievali, su dolci colline: questa l'immagine da cartolina di 5 borghi da visitare in Toscana.