Consigli di viaggio - Idee di Viaggio

Nelle terre della Maga Circe

Scritto da Redazione , 06/06/17

Non fatevi ingannare dall’incanto paradisiaco di questo promontorio a picco sul Tirreno, è un luogo popolato di leggende: ci troviamo infatti alle pendici del Monte Circeo, nell’abbraccio del Golfo di Gaeta, ovvero nelle terre della Maga Circe.

Niente paura! Per orientarsi e sfuggire alle seducenti grinfie della maga basta affidarsi all’App ViaggiArt e ai suoi preziosi consigli di viaggio…

Tra gli incantesimi del Circeo e le Isole Ponziane

Secondo la leggenda il Parco Nazionale del Circeo è il regno della Maga Circe, colei che dopo aver tentato di trasformare Ulisse e i suoi compagni in porci li trattenne per un anno con sé, tra gli anfratti in cui spumeggia il mare.

«Ecco, ed all’isola Eèa giungemmo, ove Circe abitava, Circe dai riccioli belli, la diva possente canora, ch’era sorella d’Eèta, signore di mente feroce». (Odissea, Canto X, vv. 135-137)

Non a caso, visto da lontano, il Circeo ha la forma di una donna addormentata. I due versanti in cui si divide sono molto diversi tra loro: quello nord, detto “Quarto freddo”, è caratterizzato da un clima umido, mentre a sud, il “Quarto caldo”, è perennemente esposto al sole.

Sui declivi sorgono diversi insediamenti storici – i resti di Circeii, (acropoli e mura megalitiche) e il centro storico di San Felice Circeo – e numerose grotte, tra le quali la Grotta Guattari (accessibile solo con permesso speciale) dove il paleontologo Alberto Carlo Blanc, negli anni ‘30, scoprì uno dei primi resti dell’Uomo di Neanderthal. Il trekking sul monte regala panorami mozzafiato sul Golfo di Gaeta e l’arcipelago delle Ponziane, il cui effetto è certamente “ammaliante”.

Gaeta, estrema propaggine meridionale della provincia di Latina, segna il confine del golfo punteggiato di isole e grotte suggestive, prima tra tutte la Grotta del Turco, alla quale si accede da una vertiginosa scalinata nei pressi del Santuario della Santissima Trinità. Di fronte a noi si dispongono Ponza, Ventotene, Palmarola, Santo Stefano, Zannone e lo Scoglio di Gavi, veri e propri paradisi del turismo naturalistico, collegate tra loro e raggiungibili anche dai porti di Terracina e Formia.

Stregati dalla bellezza di questi luoghi – che crediamo davvero opera della Maga Circe – non possiamo che sentirci solidali con Ulisse e il suo equipaggio!

Eliana Iorfida

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Ponza, Cala Fonte c

Formia

Adagiata proprio al centro del Golfo di Gaeta, Formia ha origini che si perdono nel mito e si riallacciano alla leggenda di Troia e al peregrinare...

Altri Suggerimenti

Emilia Romagna tour: le città più belle da visitare

Emilia Romagna tour: le città più belle da visitare

Pronti per l’Emilia-Romagna tour? Un itinerario alla scoperta di una delle regioni più varie e generose d'Italia, tra arte, cucina e movida.

I borghi più belli del Pollino da visitare

I borghi più belli del Pollino da visitare

Arroccati a mezza costa o ai piedi del massiccio, i borghi più belli del Pollino sono piccoli presepi abitati, dal fascino antico.

Alla scoperta di 5 città poco conosciute da visitare in Italia

Alla scoperta di 5 città poco conosciute da visitare in Italia

Viaggio nella provincia, ovvero tra 5 città poco conosciute da visitare in Italia, veri e propri gioielli da scoprire.

Visitare la Calabria in una settimana

Visitare la Calabria in una settimana

Scopri come visitare la Calabria in una settimana, con un itinerario perfetto da nord a sud e da est  a ovest, che tu sia in macchina o con un trekking coast to coast.

Borghi da visitare in Toscana: i 5 più belli

Borghi da visitare in Toscana: i 5 più belli

Piccoli centri racchiusi da mura medievali, su dolci colline: questa l'immagine da cartolina di 5 borghi da visitare in Toscana.

Cosa vedere a Parma in un giorno a piedi

Cosa vedere a Parma in un giorno a piedi

Facciamo due passi nella Capitale della Cultura 2020 e scopriamo insieme cosa vedere a Parma in un giorno.