c
Comune

Manciano

Manciano, (Grosseto) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Manciano è un comune della provincia di Grosseto, abitato sin dall’epoca preistorica, come dimostrano i numerosi reperti risalenti all’Età del Bronzo. Le origini del Castello di Manciano risalgono all’anno 1000, la prima notizia riguardante il castello è del 1188 quando viene citato nel privilegio di Papa Clemente III per la chiesa di Sovana. Intorno alla metà del 1500 Manciano entrò nel Granducato de’ Medici e il borgo venne trasformato in un centro agricolo, e la fine delle funzioni militari portò al progressivo abbandono e degrado delle opere architettoniche fortificate. Nel 1867 vi sostò Nicola Guerrazzi, luogotenente di Giuseppe Garibaldi durante la campagna dell’Agro romano per la liberazione di Roma. Manciano è tra le città decorate al valore militare per la guerra di Liberazione (nel 1955 le venne assegnata la Croce di guerra al valore militare) e fu il primo centro della Toscana a vedere l’ingresso degli alleati, il 12 giugno 1944. Le principali chiese del borgo sono: la Chiesa di San Leonardo, principale luogo di culto di Manciano, la Chiesa di San Giorgio, la Chiesa della Visitazione e la Chiesa di Santa Maddalena, situata nella frazione di Saturnia, famosa per le Terme.

Consigli di viaggio

Cosa vedere