Destinazioni - Comune

Pitigliano

Luogo: Pitigliano (Grosseto)

Scavata nella roccia di tufo vulcanica, come se fosse l’opera di uno scultore, sorge la cittadina di Pitigliano, in provincia di Grosseto, annoverata tra i “Borghi più belli d’Italia”.

Il borgo fa parte dell’Area del Tufo, insieme alle città di Sovana e Sorano, e racchiude fra le sue mura una successione storico-temporale che va dall'Età del Bronzo alla Seconda Guerra Mondiale.

L’ingresso al centro storico che si apre su Piazza della Repubblica avviene attraverso un portale sormontato dallo stemma degli Orsini, affiancato dal bellissimo Acquedotto Mediceo, realizzato nel Cinquecento. Una parte della piazza è occupata dalla Fontana monumentale delle Sette Cannelle, realizzata nel 1545; ognuna delle cannelle è decorata con una figura scultorea che rappresenta la testa di un animale.

Quella che un tempo era la Rocca Aldobrandesca (edificata nell’XI secolo), oggi è Palazzo Orsini: intorno alla metà del Cinquecento - durante il dominio degli Orsini - la Rocca fu trasformata in un imponente palazzo signorile fortificato con un cassero, torri difensive ed alte mura merlate. Al suo interno ha sede la Diocesi di Pitigliano-Sovana-Orbetello e sono ospitati due musei: il Museo di Palazzo Orsini ed il Museo Civico Archeologico. Il primo Museo è un’esposizione di arte sacra che raccoglie opere d’arte e arredi liturgici provenienti dalla Cattedrale di Pitigliano e dalle chiese del territorio; spiccano per importanza la statua lignea Madonna col Bambino di Jacopo della Quercia e la tavola Madonna col Bambino con angeli e i Santi Francesco e Pietro di Guidoccio Cozzarelli. Il secondo Museo ospita soprattutto reperti di epoca etrusca provenienti dagli scavi della necropoli di Poggio Buco e dai ritrovamenti di Pitigliano.

Il Duomo, intitolato ai Santi Pietro e Paolo, venne edificato nel XIII secolo ma ristrutturata diverse volte fino ad acquisire le attuali forme barocche, La facciata è molto elegante e ricca di elementi architettonici decorativi; come le statue di San Pietro e San Paolo, poste ai lati del portale; l’interno, a navata unica, conserva alcune opere tra cui una Madonna del Rosario con Santi di Francesco Vanni. 

Nelle vicinanze del Duomo di trova il Ghetto Ebraico: a Pitigliano si formò un’importante comunità ebraica così, nel 1589, fu costruita una Sinagoga che oggi è visitabile all’interno di un percorso che documenta la vita della comunità ebraica.

Pitigliano c

Consigli di viaggio

Cosa vedere