Immagine non disponibile c
Visita guidata

Visita guidata alla Villa del Poggio Imperiale a Firenze

Piazzale Poggio Imperiale, 1, Firenze 24/11/19
sabato 21 dicembre 2019

Visite guidate con partenza alle ore 9.00 e 11.00 a cura dell'architetto Gabriele Nannetti funzionario della Soprintendenza. Prenotazione obbligatoria.

La visita prevede l’illustrazione delle vicende storico architettoniche, con particolare riguardo alle connessioni con l’ambiente circostante e agli aspetti funzionali.

La Villa del Poggio Imperiale

La Villa del Poggio Imperiale, situata sul colle di Arcetri, si articola attualmente intorno a tre cortili, quello centrale seicentesco e i due grandi cortili laterali di epoca settecentesca e in stile neoclassico

Il complesso, già residenza medicea e lorenese, è sede dell’Educandato Statale della SS. Annunziata fondato il 20 novembre 1823 con “motu proprio” del Granduca di Toscana, e comprende il Convitto femminile, la scuola media e tre licei. 

Nel 1564 Cosimo I dei Medici acquisì a seguito di confisca la “Casa da Signore” già proprietà Baroncelli, poi Pandolfini e successivamente Salviati.

La denominazione “Poggio Imperiale” si deve a un editto del 1624 dell’Arciduchessa Maria Maddalena d’Austria .

L’impianto seicentesco realizzato da Giulio Parigi ( 1622-24) è tutt’ora evidente oltre che nel cortile centrale anche negli ambienti disposti lungo l’asse frontale: le sale affrescate del lato destro, originariamente ad uso di Anticamera e Camera da letto del Granduca, la Sala delle Udienze e l’Anticamera della Granduchessa Maria Maddalena d’Austria , e lo Studiolo di Cosimo II.

L’architetto Gaspare Maria Paoletti tra il 1766 ed il 1783 attestò sul precedente edificio i locali articolati attorno ai due grandi cortili centrali (tra cui la Sala dei Putti, la Segreteria del Granduca, la Sala delle Stagioni , la Sala di Diana e la Sala detta di Ercole) e realizzò la facciata posteriore.

L’architetto Giuseppe Cacialli realizzò in forme neoclassiche la Cappella e la facciata (1814) , completando il preesistente porticato centrale in bugnato a cinque arcate del piano terreno, già ideato da Pasquale Poccianti (1807) sulla precedente facciata seicentesca dell’architetto Giulio Parigi.



Potrebbero interessarti

Comune

Firenze

Firenze, capoluogo della Toscana,  si estende nella piana attraversata dal fiume Arno. Importante centro universitario e “Patrimonio dell'Umanità” UNESCO, è...

Firenze e dintorni

Eventi