• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
c
Comune

Sorrento

Sorrento, (Napoli) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Situata sul versante nord-occidentale della penisola che ne prende il nome, Sorrento si distende su un terrazzo tufaceo, ricco di una rigogliosa vegetazione e caratterizzato da falesie. La fondazione è attribuita ai greci, ma Sorrento ebbe come primi abitanti stanziali i popoli italici, a partire dagli Etruschi e poi, dal 420 a.C., importante fu l'influsso degli Osci. Nella piazza principale, Piazza Tasso, sono presenti due statue: la prima raffigura il Santo patrono della Città, Antonino da Campagna, la seconda, il grande poeta sorrentino cinquecentesco Torquato Tasso, autore del celebre poema epico Gerusalemme liberata. Il centro storico mostra ancora il tracciato ortogonale delle strade romane, mentre il lato monte è circondato dalle mura cinquecentesche. Vi si trovano il Duomo, riedificato nel XV secolo, con facciata neogotica, e la Chiesa di San Francesco d'Assisi, con un notevole chiostrino trecentesco, con portico arabeggiante. Nel Museo Correale di Terranova sono esposte collezioni di reperti greci e romani e porcellane di Capodimonte, con una sezione dedicata alla pittura del XVII-XIX secolo; dal parco si gode inoltre una magnifica vista sul golfo. Presso Punta del Capo, 3 km a ovest, si trovano resti romani ritenuti della villa di Pollio Felice (I secolo d.C.). Un'altra villa marittima è la "Villa di Agrippa Postumo", situata letteralmente sotto l'odierno Hotel Bellevue Syrene, fatta costruire dal nipote di Augusto. Due delle più note specialità tipiche sono la "Delizia al limone", dolce creato da un Maestro locale non molti anni fa, e il Limoncello, liquore ottenuto dalle scorze del limone di Sorrento IGP.

Consigli di viaggio

Cosa vedere

Dove mangiare