Consigli di viaggio - Idee di Viaggio

Visitare Capri in un giorno a piedi: cosa vedere

Scritto da Redazione , 16/03/20

L'isola è una delle più belle destinazioni turistiche del Golfo di Napoli. Visitare Capri in un giorno a piedi vuol dire fare una passeggiata pittoresca, gustando il fascino della movida di un tempo, immersi in un centro storico vivace e colorato e in un paesaggio da cartolina, senza perdersi le chicche nascoste.

La sua costa frastagliata, segnata da grotte e cale che si alternano a ripide scogliere, affascina da sempre scrittori, artisti e vip da tutto il mondo che scelgono Capri come meta ideale di vacanza. Celebri i suoi Faraglioni, i tre isolotti rocciosi simbolo di un paesaggio davvero scenografico, e la piazzetta della movida per eccellenza, da scoprire assieme ai vicoli che la circondano. Ecco come visitare Capri in un giorno a piedi... 

Capri in un giorno

Visitare Capri in un giorno a piedi significa partrire dal delizioso borgo a mezza costa di Anacapri e proseguire per alcune delle tappe imperdibili del centro storico e dell'isola.

Anacapri è il villaggio storico, un dedalo di vicoli che si aprono sul fianco del monte Solaro, dal quale si gode una magnifica vista sul porticciolo e le facciate variopinte della marina.

Tra i luoghi più affascinanti, via Orlandi, fiancheggiata da numerose botteghe artigiane, dove acquistare i famigerati sandali capresi.

Non si può visitare Capri in un giorno a piedi senza fare una sosta mondana, per un aperitivo o una granita, nella storica Piazza Umberto I, nota semplicemente come "Piazzetta di Capri" o "Salotto del mondo".

Frutto del disegno urbanistico di fine Ottocento, il volto attuale della Piazzetta è un richiamo magnetico per ogni turista che arriva a Capri e che non vedrà l'ora di sedere al tavolo di uno dei quattro rinomati caffè, tra i quali, lo storico Gran Caffè Vuotto (1934).

La nostra passeggiata di un giorno allunga fino all'imperdibile belvedere di Capri: Villa San Michele.

Questo è certamente uno dei luoghi da non trascurare se si vuole visitare Capri in un giorno a piedi: raggiunta la sommità della cosiddetta Scala Fenicia, si ha la possibilità di visitare l’incantevole giardino della villa, dove in estate si svolgono concerti di musica classica e da camera, e godere di uno scenario mozzafiato.

L'edificio, articolato su più livelli, conserva una importante collezione di reperti archeologici frutto della passione del suo bizzarro proprietario, tra i quali spicca un oggetto avvolto dal mistero: la Sfinge risalente al regno di Ramsete II, che guarda verso il Golfo e sembra custodire un segreto antico 5000 anni. 

Da non perdere anche il complesso della Certosa di San Giacomo, opera di Niccolò Tommaso del 1371. Al suo interno, la Chiesa e il Chiostro Grande; all'esterno spicca la mole barocca della Torre dell’Orologio, a base quadrata, sormontata da una cuspide triangolare.

La Certosa ospita al suo interno un museo, inaugurato nel 1974 e intitolato al pittore simbolista K. W. Diefenbach, vissuto a Capri dal 1900 fino alla sua morte: si trovano esposte 31 tele e 5 sculture in gesso, oltre a reperti di epoca romana rinvenuti nella celebre Grotta Azzurra e raffiguranti divinità marine. 

Capri come arrivare

Ti stai chiedendo come arrivare a Capri? Giornalmente l'isola è servita da traghetti e aliscafi che partono dalla costa laziale, da Napoli e dalla Costiera Amalfitana (Sorrento, Positano, Amalfi, Salerno e Ischia).

Per buona parte dell'anno non è possibile portare l'auto o la moto a Capri: lo sbarco di mezzi a motore dei non residenti è permesso solo dai primi di novembre a Pasqua. In ogni caso, l'automobile a Capri serve poco, come abbiamo appena visto si può benissimo visitare Capri in un giorno a piedi o spostarsi, per più giorni, con la rete efficiente dei mezzi pubblici a disposizione.

Soggiorno a Capri

Vuoi prenotare il tuo soggiorno a Capri con noi? Ecco tutte le opzioni per alloggiare sull'isola scegliendo sempre un ottimo rapporto qualità/prezzo: 

Scopri dove alloggiare a Capri.

Riproduzione riservata © Copyright Altrama Italia

Immagine descrittiva - BY  [123rf/mikolaj64] c

Anacapri

Anacapri (Ronnacràp in napoletano) è un comune italiano di 6.684 abitanti della provincia di Napoli in Campania. È uno dei due comuni nei quali si divide...

Altri Suggerimenti

Borghi da visitare in Toscana: i 5 più belli

Borghi da visitare in Toscana: i 5 più belli

Piccoli centri racchiusi da mura medievali, su dolci colline: questa l'immagine da cartolina di 5 borghi da visitare in Toscana.

Cosa vedere a Parma in un giorno a piedi

Cosa vedere a Parma in un giorno a piedi

Facciamo due passi nella Capitale della Cultura 2020 e scopriamo insieme cosa vedere a Parma in un giorno.

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Il borgo di Melissa, tra vigneti, storia e mare

Un viaggio nelle Terre del Marchesato, alla scoperta del borgo di Melissa e della sua frazione marina, Toprre Melissa, Bandiera Blu.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Un fine settimana a San Giovanni in Fiore, nel Parco Nazionale della Sila. Cosa fare e cosa vedere.

Incastonato nel cuore del Parco Nazionale della Sila, tra i più belli d'Italia, il Comune di San Giovanni in Fiore è una meta consigliata per chi ama trascorrere...

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino

L'abbiamo raccontata tanto, in tutte le sue sfaccettature. Ecco il nostro viaggio nella Calabria, terra mia: tra i luoghi del corto di Muccino.

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

Settimana bianca in Trentino: 3 mete imperdibili

All’aria aperta si vive meglio! Ecco dove trascorrere una settimana bianca in Trentino, al cospetto delle Dolomiti.