Comune

Lecce

Lecce

Città d'Arte del Meridione italiano, è nota come "la Firenze del Sud". Le antichissime origini messapiche e i resti archeologici della dominazione romana si mescolano infatti alla ricchezza e all'esuberanza del barocco, tipicamente seicentesco, delle chiese e dei palazzi del centro, costruiti in Pietra Leccese, un calcare malleabile e molto adatto alla lavorazione con lo scalpello. Lo sviluppo architettonico e l'arricchimento decorativo delle facciate è stato particolarmente fecondo durante il Regno di Napoli e ha caratterizzato la città in modo talmente originale da dar luogo alla definizione di "barocco leccese". Questo stile esplode in una declinazione del tutto personale diffusasi durante la dominazione spagnola. Le varie dominazioni straniere hanno influenzato notevolmente anche la religiosità della città, saldamente legata alla Controriforma sotto il dominio degli Asburgo di Spagna. Oltre al Duomo, che rappresenta il fulcro della vita religiosa, 40 chiese sono disseminate nelle strade e nelle piazze di Lecce, di cui ben tre con dignità di basilica minore. Il Castello è stato realizzato, secondo la tradizione, per volere di Carlo V, per scongiurare le invasioni turche, di cui la più funesta fu quella che nel 1480 causò il sacco di Otranto. La vita culturale della città ruota attorno al Teatro Politeama Greco, Teatro di Tradizione, con una capienza di circa 1.000 posti e al Teatro Paisiello. In città si svolgono molte manifestazioni di notevole spessore culturale.