• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Cattedrale di Nusco c
Comune

Nusco

Nusco, (Avellino) Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Nusco, provincia di Avellino, fa parte del club dei "Borghi più belli d'Italia". Il centro di Nusco è sito su un monte, tra Montella e Lioni, lungo la linea spartiacque appenninica, tra le valli dell'Ofanto e del Calore (affluente del Volturno). Noto anche come "Balcone dell'Irpinia", perché dagli spalti del suo castello diruto o dai viali che costeggiano il paese si può ammirare un panorama stupendo, il cui orizzonte spazia dal massiccio del Vulture alla cima del Montagnone di Nusco, al Terminio, al Partenio, al Taburno, al Matese e verso i Dauni. Nella Cattedrale si conservano le sacre ossa del patrono, Sant'Amato, e il suo testamento ufficiale, la "Chartula Iudicati", del settembre 1093, scritta in caratteri longobardi beneventani. Durante il Medioevo il Castello di Nusco fu una fortezza sicura ed bbe un ruolo storico di primo piano fra le comunità dell'Alta Irpinia fino alla metà del secolo XVII. La storia della cittadina è strettamente legata a quella ecclesiastica, cui si legano il Seminario Diocesano e un'antica Biblioteca aperta al pubblico. Di grandissimo interesse storico, inoltre, è l'Archivio della Curia Vescovile. Dell'antico Castello longobardo si conservano soltanto poche mura fra, cui spiccano i resti imponenti della torre e dei lati esposti a settentrione. 

Cosa vedere