Destinazioni - Comune

Porcari

Luogo: Porcari (Lucca)
Porcari è un comune italiano di 8.735 abitanti della provincia di Lucca. Storia Alcuni scavi archeologici hanno testimoniato che a Porcari vi fossero insediamenti già dall'Età del Bronzo, presso la zona Fossa Nera, e un insediamento etrusco e poi romano presso il Lago di Sesto. Fino ad oggi il primo documento che riguarda Porcari è datato 30 aprile 780, dove tre nobili longobardi (Gumberto, Ildiberto e Gumbardo) lasciarono Calci per stabilirsi a "Porchari". Nel Medioevo Porcari crebbe notevolmente in relazione all'antica Via Francigena che dirigeva verso nord-ovest, attraversanso l'intera Piana di Lucca e transitava per Castrum Porcari. Nell'itinerario di Sigerico, la città rappresentava la XXV tappa, ed era definita dall'Arcivescovo di Canterbury col nome di Forcri. Inoltre Porcari si trovava in una posizione strategica per l'attraversamento della Via Cassia e il fatto di trovarsi sulle sponde del Lago di Sesto, diventando così un'importante via di comunicazione con Firenze, Pisa e Lucca. Di grande importanza strategica era anche il colle di Porcari (monte San Giusto un castrum, oggi chiamato la Torretta) che sovrastava la Valle delle Sei Miglia, consentendo un importante punto di avvistamento, soprattutto in vista di eventuali attacchi nemici. Quando i Longobardi si stabilirono a Porcari, il paese era già conosciuto con questo nome. Intorno al 1000 alcuni documenti descrivono Porcari come un borgo (in seguito incastellato) con un imponente castello e due chiese dedicate una a Sant'Angelo e una a Santa Maria, con la possibilità dell'esistenza di una terza chiesa dedicata a San Giusto nei pressi dell'attuale chiesa. Fuori dal borgo si trovavano una chiesa dedicata a San Giovanni e molte case rustiche sparse per tutta la giurisdizione di Porcari che comprendeva Badia Pozzeveri, Gragnano, San Martino, San Gennaro, Petrognano e Tofori. Il castello, che fu distrutto per ben tre volte, nel tempo diventò un'importante roccaforte, ultimo baluardo di difesa della città di Lucca e luogo di diverse battaglie. La più importante fu quella di Altopascio (che però realmente venne combattuta su territorio porcarese) nel 1325 dove Castruccio Castracani, vicario di Lucca, vinse su Ramon de Cardona, generale della Repubblica Fiorentina, e che li valse la nomina da parte di Ludovico il Bavaro a Duca di Lucca. Venute meno le esigenze belliche, nel corso del Quattrocento, Porcari divenne un territorio marginale dello stato lucchese. Del castello rimangono tracce storiche fino al XVII secolo. Oggi rimane solamente qualche resto di muro sul colle di Porcari. Nel 1913, Porcari ottenne l'indipendenza da Capannori e si costituì in comune autonomo. Luoghi d'interesse Chiesa di San Giusto Chiesa della Natività di Maria Scavi Archeologici "Fossa Nera" Personaggi illustri Rossano Ercolini Azzo da Porcari, architetto vissuto fra XI e XII secolo Paganello da Porcari, vescovo di Lucca nel XIII secolo Carlo Galgani, medico, nonno di Santa Gemma Galgani Eufrosina Ramacciotti, mistica Cherubina Giometti, benefattrice Felice Orsi, primo sindaco di Porcari Vincenzo Da Massa Carrara, più volte sindaco, artefice dello sviluppo industriale di Porcari Libri con argomento "Porcari" Bertocci S., "Sauro Pasquini, Arte e vita." Ed. Fiorentine di cultura, 1953; Cocchi Genik D. Mencacci P., Zecchini M., "Porcari dal paleolitico all'epoca romana". Ed. 1985; Da Massa Carrara V., "Porcari, un borgo, un Comune. Storia ed economia." Ed. 1997; Dal Porto F., "La famiglia Di Poggio a Porcari." Ed. 1985; Dell'Aringa G., "I bei tempi andati." Ed.1982; Della Nina G., "Porcari nel secolo XIX." Ed.1985; Della Nina G., "La vita all'ombra di una collina." Ed. 1987; Della Nina G., "Passaggi di tempo, Porcari nella pittura di Maiani." Ed.2007; Della Nina G. - Rovai C., "Porcari, origini e storia di una comunità." Ed.2012; Di Cesare O., "I Guelfi di Poggio San Giusto." Ed. 1989; Di Cesare O., "I Crociati di Colle San Giusto."; Ghilarducci G., "Porcari nell'età moderna." Ed. 1985 Lazzari L.G., "Inventario del Fondo Di Poggio." Ed. 2002; Lazzari L.G., "Porcari e la sua memoria scritta." Ed. 2007; Lera G., "Porcari, nuovo comune." Ed. 1985 Puccinelli P., "Porcari. Voglia di ricordare. Momenti e figure della spiritualità porcarese." Ed. 1999; Puccinelli P., "Porcari. Personaggi, fatti, leggende, curiosità." Ed. 2006; Seghieri M., "Porcari e i nobili porcaresi, un castello, una consorteria." Ed. 1985 Toschi A., "Diario di una vita." Ed. 1997; Venturi M., "Dalla parte sbagliata." Amministrazione Classificazione sismica: zona 3 (sismicità bassa), Ordinanza PCM 3274 del 20/03/2003 Classificazione climatica: zona D, 1676 GR/G Diffusività atmosferica: bassa, Ibimet CNR 2002 Dall'istituzione del Comune fino al 1923 Periodo fascistaDalla Liberazione a oggi Società Evoluzione demografica Abitanti censiti Etnie e minoranze straniere Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 970 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano: Albania 415 4,75% Marocco 230 2,63% Romania 166 1,90% Note ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012. Voci correlate Via Francigena Cartiera Lucchese Itinerario di Sigerico Sofidel Altri progetti Commons contiene immagini o altri file su Porcari separatore
Immagine descrittiva - c

Cosa vedere

Porcari e dintorni

Luoghi

Eventi

Consigli di Viaggio