Shutterstreet di Elisa Caldana c
Altro

Shutterstreet

via Accademia delle Scienze, 5, Torino 24/11/19
fino a mercoledì 01 gennaio 2020
Nel cortile di Palazzo Carignano, da martedì 5 novembre all'1 gennaio  2020, nell’ambito del progetto “Economia Circolare Arte Circolare” della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo viene presentata ai visitatori l’installazione artistica di Elisa Caldana dal titolo Shutterstreet.

Il Polo Museale del Piemonte e la Direzione di Palazzo Carignano hanno concluso con piacere un Accordo di valorizzazione con la Fondazione Sandretto Re  Rebaudengo, osservatorio sulla ricerca e sulla produzione delle più interessanti pratiche artistiche dei nostri giorni, che ha nella propria mission il sostegno ai giovani artisti e l’avvicinamento all’arte contemporanea dei diversi pubblici.

All’interno del cortile di Palazzo Carignano, Shutterstreet di Elisa Caldana – anti-monumento contemporaneo che racchiude fallimento e angoscia – instaura un contrasto estetico e simbolico con l’architettura barocca dell’edificio e con il suo passato politico istituzionale. L’attività dell’artista vuole porre attenzione alle tracce di contraddizioni politico-culturali e di conflitti sociali disseminate e inscritte nel paesaggio contemporaneo.

Shutterstreet è costituita da due file di serrande metalliche agganciate l’una all’altra a formare un corridoio percorribile dai passanti.
Il titolo del lavoro si riferisce alla parola giapponese ??????? che indica una strada commerciale di piccoli negozi rimasti chiusi a seguito di sconvolgimenti economici e sociali, come l’arrivo di grandi centri commerciali suburbani all’inizio degli anni 2000.
Il corridoio diventa quindi immagine della cessata attività di un intero sistema produttivo e di pensiero, schiacciato dalla competizione con grandi aziende.

Potrebbero interessarti