Comune

Garaguso

Garaguso, (Matera) Tempo di lettura: meno di 1 minuto
Garaguso è un comune italiano di 1.108 abitanti della provincia di Matera in Basilicata.GeografiaIl comune è un centro agricolo dell'Appennino lucano situato nell'alta valle del fiume Cavone nella parte settentrionale della provincia. Più precisamente si trova su un colle a 492 m s.l.m. e confina a nord con il comune di Grassano (17 km), ad est con Salandra (11 km), a sud con San Mauro Forte (15 km), e ad ovest con Oliveto Lucano (7 km) e Calciano (7 km). Dista 58 km da Matera e 57 km dal capoluogo di regione Potenza. Fa parte della Comunità Montana Medio Basento.StoriaI risultati di indagini archeologiche indicano che la località fu abitata sin dall'età preistorica, poi dai lucani, e in età classica, di una certa rilevanza archeologica, il tempietto di Garaguso, riproduzione in scala di un tempio. Nel catalogo dei baroni, redatto sotto Guglielmo II, è nominato un Adam de Garagusa, mentre in una bolla del 1060, Garaguso viene incluso nella giurisdizione del vescovo di Tricarico. Fu inoltre feudo dei Sanseverino, dei Poderico e della Casa di Palo, ed infine dei Revertera. Dal territorio provengono importanti reperti, custoditi nel museo archeologico nazionale della Basilicata, che documentano una cultura indigena dall'età del ferro fino al V secolo a.C. ed alla successiva ellenizzazione.1861 - Brigantaggioil 13 novembre 1861 le bande capitanate da Carmine Crocco, da Accettura si diressero su Garaguso inseguite da una colonna di soldati del 50° e del 30° fanteria. A Garaguso le formazioni di Crocco e di José Borjès si organizzarono a difesa ma non si verificarono scontri degni di nota. Tallonate da presso dalle truppe citate a da contingenti di guardie nazionali le formazioni di Crocco raggiunsero Grassano il 14 novembre.Monumenti e luoghi di interesseLa chiesa parrocchiale, presso cui è il settecentesco palazzo Revertera con loggiato a tre arcate, conserva una scultura fittile del quattrocento raffigurante la Madonna della Puglia, un braccio reliquiario in argento, pure del quattrocento, e una tela del 1761 dipinta da frà Deodato da Tolve.SocietàEvoluzione demograficaAbitanti censiti EconomiaCereali e legumi sono i principali prodotti della terra. Si allevano ovini e caprini e si lavorano lana e latte.SportCalcioLa principale squadra di calcio della città è l'A.S.D. Garaguso che milita nel girone materano di Terza Categoria.AmministrazioneNote^ a b Bilancio demografico 2013, dati Istat. URL consultato il 27 agosto 2013.^ Per maggiori dettagli vedi: G. Bourelly Brigantaggio nelle zone di Melfi e Lacedonia dal 1860 al 1865 – Napoli 1865. Ristampa Forni Editore. Pag 150^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012.BibliografiaGiuseppe Pennetti, Notizie storiche di San Mauro Forte e degli altri paesi del Mandamento, Accettura-Garaguso-Oliveto (in Basilicata), Avellino, tipo-litografia E. Pergola, 1909.Voci correlateConsorzio di Bonifica di Bradano e Metaponto

Ci spiace, non abbiamo ancora inserito contenuti per questa destinazione.

Puoi contribuire segnalandoci un luogo da visitare, un evento oppure raccontarci una storia su Garaguso. Per farlo scrivi una email a redazione@viaggiart.com