La tradizione nell’arte di Gino Terreni: la caccia e la vita nei campi in Toscana - ViaggiArt
La tradizione nellâ??arte di Gino Terreni
Mostra

La tradizione nell’arte di Gino Terreni: la caccia e la vita nei campi in Toscana

La tradizione nellâ??arte di Gino Terreni. CC BY Mibact
fino a domenica 17 settembre 2017
via Ponti Medicei, 7, Cerreto Guidi, (Firenze)
La mostra retrospettiva di Gino Terreni, curata da  Cristina Gnoni Mavarelli e da Leonardo Giovanni Terreni, è realizzata e promossa dall’Associazione Archivio Gino Terreni, dal Polo Museale della Toscana, dal Comune di Cerreto Guidi, dall'Accademia delle Arti del Disegno Firenze, dall'Associazione Amici della Villa di Cerreto Guidi e dal Club UNESCO, sezione di Vinci, in collaborazione con la Parrocchia di San Leonardo. 

Gino Terreni, artista italiano fortemente legato alla corrente espressionista e scomparso nel novembre del 2015, ha lasciato un ricordo indelebile nel territorio di Cerreto Guidi, sia con la sua opera che come organizzatore di numerosi eventi culturali, soprattutto negli anni ’70 del secolo scorso, proprio nei locali della villa medicea stessa, contribuendo alla valorizzazione di molti giovani talenti artistici. Alcune sue opere sono presenti sul territorio, come le due vetrate cotte a gran fuoco nella Chiesa della frazione di Bassa, le opere su Santa Liberata e il “Cencio” del Palio del 1977, presente in Palazzo comunale.

Guarda il video di presentazione della mostra.

Cerreto Guidi

Cerreto Guidi

Cerreto Guidi (pronuncia: /ʧer'reto 'gwidi/) è un comune italiano di 10.721 abitanti della provincia di Firenze, in Toscana. Nelle vicinanze dei comuni di Fucecchio, Vinci e Empoli, Cerreto Guidi è situata a circa 7 chilometri a Nord-Est...

Booking.com