Luogo - Edificio di culto

Chiesa di San Silvestro

Luogo: Via San Silvestro, L'Aquila

La Chiesa di San Silvestro deve la sua realizzazione agli abitanti del Castello di Collebrincioni, che contribuirono così alla fondazione della città nel XIII secolo. Tra il XV e il XVI secolo risentì dell'influenza della famiglia Branconio, che la valorizzò con opere di Francesco da Montereale, Raffaello e Giulio Cesare Bedeschini. Nel 1902 è stata dichiarata "Monumento Nazionale"; danneggiata dal terremoto del 2009, è attualmente inagibile. Nel 2014 è stato ultimato il restauro della facciata, mentre nel 2016 è partita la ricostruzione vera e propria dell'edificio. La chiesa è posta a coronamento dell'omonima piazzetta caratterizzata dalla presenza di numerose residenze dei Branconio. La facciata, preceduta da scalinata, è datata 1350 e si presenta rivestita in pietra bianca e rossa, divisa orizzontalmente da cornice marcapiano e caratterizzata da un portale romanico con lunetta raffigurante l'Agnus Dei e da un rosone gotico. A lato della navata principale, la torre campanaria risalente a tardo Ottocento. Sulle pareti interne si conservano frammenti di affreschi trecenteschi e quattrocenteschi attribuiti al pittore tardo-gotico noto come Maestro di Beffi. In fondo alla navata di sinistra è la cinquecentesca Cappella Branconio, un tempo impreziosita dalla Visitazione di Raffaello, commissionata nel 1517 da Giovan Battista Branconio, oggi esposta al Museo del Prado di Madrid.

Potrebbero interessarti