Destinazioni - Comune

Sassoferrato

Luogo: Sassoferrato (Ancona)

Sassoferrato si trova nell’entroterra della provincia di Ancona ed è da poco entrato a far parte dell’associazione dei “Borghi più belli d’Italia”.

Le origini del borgo sono molto antiche, in quanto risalgono ad insediamenti romani avvenuti nei secoli avanti Cristo. Il centro abitato di Sassoferrato è diviso in due parti: rione Borgo, che è la parte bassa, e rione Castello, che è la parte alta.

La piazza principale è Piazza Matteotti, dalla particolare forma ogivale, su cui si affacciano il Municipio con il suo bellissimo loggiato, Palazzo dei Priori e Palazzo Oliva. Quest’ultimo fu realizzato nel XV secolo per volere del Cardinale Oliva, all’interno di esso sono esposte testimonianze storiche e collezioni d’arte, con opere appartenenti anche all’artista Giovan Battista Salvi detto Il Sassoferrato. 

Palazzo dei Priori invece ospita il Museo Archeologico dove è esposta una vasta raccolta di reperti: pavimenti a mosaico, oggetti di vita quotidiana, sculture in marmo, epigrafi su marmo ed epigrafi funerarie; la Sala Perottiana espone reliquiari bizantini, fiamminghi e l’Icona di San Demetrio, un mosaico su supporto ligneo rivestito in lamina d’argento sbalzato e dorato risalente al XIV secolo.

Nelle vicinanze della piazza si trova la duecentesca Chiesa di Santa Chiara, oggi incorporata al Santuario della Madonna delle Grazie, abbellite con importanti pittoriche e che tutt’oggi ospita una piccola comunità di suore Clarisse.

Meritevole di visita è la Chiesa parrocchiale di San Pietro Apostolo, con una facciata a capanna, semplice ed elegante, ed un’ampia gradinata.

Molto interessante è anche il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari, una raccolta di 1500 pezzi suddivisa in quattro sezioni: lavorazione della terra, lavorazione dei prodotti, lavorazioni domestiche e mezzi di trasporto.

Nella parte più alta del borgo invece sorge la Rocca, costruzione militare voluta dal Cardinale Egidio Albornoz nel 1300, di cui oggi sono rimasti solo pochi resti: un bastione difensivo, ceramiche di produzione locale e resti di artiglieria.

Sassoferrato c

Cosa vedere