Caffetteria

Caffè Fratelli Nurzia

L'Aquila Tempo di lettura: meno di 1 minuto

La ditta F.lli Nurzia nacque nel 1835 come una speciale pasticceria. Il fondatore fu Gennaro Nurzia. In seguito, verso la fine dell’800 e gli albori del ‘900 suo figlio, Francesco Saverio Nurzia, continuo’ l’attivita’ del padre ampliandola con una svariata produzione di torroni. Ulisse Nurzia, figlio di Francesco Saverio, con i fratelli, eredito’ la passione paterna sopratutto per il torrone, dopo aver studiato a fondo il cacao, mise insieme una pasta morbida denominata Torrone Tenero al Cioccolato, frammisto di nocciole piemonte.

Nacque cosi’ la ditta F.lli Nurzia. Questo prodotto si affermo’ subito e, nelle migliori occasioni dell’anno, veniva donato come vera prelibatezza. Arrivo’ il primo conflitto mondiale, ma la ditta tenne bene, anche se per legge autarchica era proibito l’uso del cacao. Il torrone tenero al cioccolato continuava a piacere e cosi’ divenne una tradizione radicata nelle ricorrenze piu’ felici del popolo abruzzese. Il segreto di questo prodotto e’ la qualita’ indiscussa delle materie prime.

Ulisse Nurzia nel 1940 dono’ il proprio negozio di pasticceria con il vecchio laboratorio, siti in Piazza Duomo, al figlio Tito che continuo’ a produrre faticosamente anche durante la seconda guerra. Il Torrone Nurzia si prepara, ancora nel vecchio laboratorio, con antichi sistemi di lavorazione, con la stessa scrupolosa attenzione dei nostri antenati e resta una specialita’ di tutte le stagioni.

Ancora oggi la produzione del torrone ed il negozio-caffe’ completamente ristrutturato con particolare attenzione al mantenimento dei preziosi decori liberty di una volta, continua a trovarsi in Piazza Duomo, ed e’ uno dei preziosi gioielli della citta’ dell’Aquila dove i turisti, incuriositi, entrano per acquistare l’antico torrone F.lli Nurzia. Noi discendenti di questa antica tradizione (Ulisse Nurzia, Giuliana, Francesco Saverio e Natalia) siamo impegnati a mantenere sempre alto il nome della nostra ditta e tramanderemo la qualita’ straordinaria del nostro torrone perche’ nella gente d’Abruzzo e d’Italia non scompaia la voglia di cose buone.

Potrebbero interessarti