L'agrumeto del Museo Archeologico dell'Antica Capua e del Mitreo di Sa c
Attività didattica

Alla scoperta della dieta dei gladiatori al Museo Archeologico dell’Antica Capua, all’Anfiteatro Campano e al Museo archeologico dell’Agro Atellano

via Roberto d'Angiò, 48, Santa Maria Capua Vetere, (Caserta) 24/11/19
fino a mercoledì 30 settembre 2020
“Rivivere, nell’agrumeto del Museo archeologico dell’Antica Capua, l’atmosfera delle ricche dimore patrizie, antichi ortaggi e tradizionali cereali nell’Anfiteatro campano. Scoprire che i gladiatori erano per lo più vegetariani, che l’orzo era l’alimento fondamentale della loro dieta , per questo erano chiamati hordearii, “uomini d’orzo”, sarà un’esperienza che i nostri giovanissimi difficilmente dimenticheranno”. Così Ida Gennarelli, direttore del Museo Archeologico dell’antica Capua e dell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere e referente per il Polo museale della Campania, descrive il progetto “HortiCultura”, sostenuto dall’impresa sociale Con I Bambini nell’ambito del Fondo di contrasto alla povertà educativa minorile. HortiCultura vede tra i partner il Polo Museale della Campania, altri importanti beni culturali come il Parco Archeologico di Pompei e la Reggia di Caserta; il soggetto responsabile è la cooperativa sociale “Terra Felix”; l’obiettivo è quello di realizzare attività sociali ed educative innovative, volte alla promozione di orti didattici museali, al fine di ampliare l’offerta culturale ed accrescere l’interesse della comunità locale verso il patrimonio archeologico e storico-artistico.HortiCultura è stato ammesso a finanziamento nell’ambito del Bando “Nuove Generazioni”, pubblicato dall’impresa sociale “Con i Bambini” – Soggetto attuatore del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”. Il progetto partirà nei primissimi mesi del 2020 con la sua fase preparatoria, dedicata alla selezione dei piccoli destinatari 6/10 anni e alla predisposizione della logistica degli orti museali. Le attività con i bambini cominceranno nell’estate 2020, con specifici campi estivi, per poi proseguire, da settembre, in parallelo all’anno scolastico. Tra pochi mesi quindi ci saranno orti didattici nei siti del Polo Museale della Campania - Anfiteatro Campano e Museo archeologico dell’antica Capua a Santa Maria Capua Vetere e nel Museo archeologico dell’Agro Atellano a Succivo - diretto da Pasquale Manna, con un progetto di “museo territoriale diffuso” che connette il museo all’Horto allestito nel Casale di Teverolaccio, una masseria fortificata che si trova sulla centuriazione romana.Nell’agrumeto del Museo archeologico dell’antica Capua – continua il direttore Ida Gennarelli - sarà recuperato uno spazio che si apre verso la città; i ragazzini realizzeranno un programma dedicato ai giardini delle domus chiamato “da hortus a viridarium”. L’iniziativa si aggiunge e rafforza le politiche di inclusione sociale che il museo attiva con il coinvolgimento degli stakeholders favorendo lo sviluppo di una comunità educante, consapevole delle proprie risorse culturali”. HortiCultura si lega strettamente alla Ludoteca museale Arteteca, anche questa nata grazie all’impresa sociale “Con I Bambini”, interamente controllata da Fondazione con il Sud, per contrastare la povertà educativa, che ha raggiunto soglie elevatissime in Italia dove il numero dei minori che crescono senza beni, servizi e prospettive è più che triplicato rispetto a dieci anni fa. In questo contesto i siti archeologici di Santa Maria Capua Vetere e Succivo possono rappresentare, per i bambini, il motore di un processo di diffusione del sapere culturale, luoghi in cui apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni. Il 2020 è l’anno internazionale della salute delle piante. Il progetto inizia quindi con un buon auspicio, ed è un modo per avvicinare le nostre nuove generazioni ai giovani di allora, creando una condivisione di valori e stili di vita. I benefici dei cereali per la salute saranno anche i presupposti per l’educazione ad una sana ed equilibrata alimentazione.Attraverso un percorso educativo che coinvolgerà docenti ed alunni, ciascuna scuola partner di HortiCultura realizzerà un “Kit sana alimentazione”, che comprende una mostra interattiva e un percorso permanente sulla corretta alimentazione.Per promuovere il progetto come best practice, sarà attivato un “Ortobus”, un laboratorio itinerante che raggiungerà gli istituti scolastici, i siti culturali, le piazze per stimolare studenti, turisti, cittadini sui temi del progetto, realizzando appositi eventi per innescare politiche di coesione sociale e crescita culturale.Info: Biglietteria Anfiteatro campano 0823/1831093 o anfiteatro_smcv@arte-m.net Museo archeologico dell’Antica Capua, Via Roberto D’Angiò, 44Tel. 0823 844206; pm-cam.museoanticacapua@beniculturali.ithttps://www.facebook.com/Antica-Capua-Circuito-Archeologico- Twitter: @museosmcv

Potrebbero interessarti