Area Archeologica

Parra Oppidum degli Orobi. Parco archeologico e Antiquarium

Piazza San Rocco, Parre, (Bergamo) Tempo di lettura: meno di 1 minuto
<!-- /* Font Definitions */@font-face{font-family:Garamond;panose-1:2 2 4 4 3 3 1 1 8 3;mso-font-charset:0;mso-generic-font-family:auto;mso-font-pitch:variable;mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;}@font-face{font-family:Garamond-Light;panose-1:0 0 0 0 0 0 0 0 0 0;mso-font-charset:0;mso-generic-font-family:auto;mso-font-format:other;mso-font-pitch:auto;mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;}@font-face{font-family:Garamond-LightItalic;panose-1:0 0 0 0 0 0 0 0 0 0;mso-font-charset:0;mso-generic-font-family:auto;mso-font-format:other;mso-font-pitch:auto;mso-font-signature:3 0 0 0 1 0;} /* Style Definitions */p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal{mso-style-parent:"";margin:0cm;margin-bottom:.0001pt;mso-pagination:widow-orphan;font-size:12.0pt;font-family:"Times New Roman";mso-fareast-font-family:"Times New Roman";mso-bidi-font-family:"Times New Roman";}@page Section1{size:595.3pt 841.9pt;margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm;mso-header-margin:35.4pt;mso-footer-margin:35.4pt;mso-paper-source:0;}div.Section1{page:Section1;}-->

L’abitato di Parre-Castello, sembra essere quello che le fontiantiche chiamano Parra Oromobiorum oppidum (Parre centrofortifi cato degli Oromobi o Orobi); la sua vita è connessa con lo sfruttamentodelle risorse minerarie ed è stato attivo dalla fine dell’età del Bronzo/inizidell’età del Ferro. Tutte le abitazioni aderiscono al modello della “casaalpina”: di forma quadrangolare, infossata con i muri perimetrali costituiti dauno zoccolo di pietra da cui si doveva elevare un alzato in legno. Unasepoltura di infante e una fossetta votiva ci fanno intravvedere aspetti dellaritualità antica. Il Parco Archeologico valorizza la porzione, considerata lapiù significativa per testimoniare la storia della sua lunga vita, mentrenell’adiacente Antiquarium si possono ammirare i reperti più significativi. Il Parco è stato inaugurato dal Comune di Parre il 28 settembre 2013 in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni archeologici della Lombardia- Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

IL PARCO E IL MUSEO OGGI

Grazie all'impegno del Comune di Parre e il finanziamento della Regione Lombardia, il sito è stato acquisito nel 2001 alla proprietà pubblica così da permettere l’allestimento del Parco archeologico con la valorizzazione della parte dello scavo che mostra una straordinaria continuità di vita, dal Bronzo Finale alla tarda età romana. Insieme al Parco è stato allestito anche un museo, l'Antiquarium, che illustra la vicenda secolare dell'oppidum e le attività che vi si conducevano, in particolare quella metallurgica.


Potrebbero interessarti