Comune

Leffe

Leffe, (Bergamo) Tempo di lettura: circa 2 minuti
Leffe (Léf in dialetto bergamasco) è un comune italiano di 4 724 abitanti della provincia di Bergamo, in Lombardia. Situato sul lato orientale della Val Gandino, laterale della val Seriana, dista circa 22 chilometri ad est dal capoluogo orobico.Cenni storiciIl primo documento in cui appare il nome del paese risale all'anno 903, quando viene citato il nome di Leufo, di chiare origini gallico-germaniche.Il paese ha fornito numerosi reperti fossili, ritrovati nelle miniere di lignite negli anni cinquanta, risalenti a molto prima che l'uomo facesse la sua comparsa: le ossa di Elephas meridionalis, Rhinoceros lepthorinus e Bos etruscus sono ora conservate nel Museo di Scienze Naturali di Bergamo e nel museo di storia naturale di Milano.Edifici storiciNumerosi edifici storici sono presenti nel paese, quasi a testimoniare il livello di ricchezza degli abitanti, già parecchi secoli or sono, grazie alla produzione della lana. I più significativi sono Palazzo Pezzoli (XVI secolo), Palazzo Galizzi (epoca tardo-rinascimentale) e Palazzo Mosconi (con il dominio della Serenissima).Di notevole spessore artistico è la chiesa parrocchiale di San Michele, edificata nel XVIII secolo, che presenta opere di Andrea Fantoni tra cui la venerata Madonna Addolorata. Altre chiese sono il santuario di San Rocco, nell'omonima frazione, e la chiesa di San Martino, ex parrocchiale nella quale si possono trovare importanti opere pittoriche, tra cui un dipinto del Pombioli che raffigura la glorificazione della Madonna, ed altri di A.Carra e del Fiorini. Le altre chiese minori sono quella situata in monte Croce prima appartenente a Peia, la chiesa di S.Antonio presso l'asilo, la chiesetta del Bozzola situata nell'omonima contrada, dove sono conservate oltre 5.000 reliquie di santi e la chiesa della casa di riposo del paese.TradizioniLeffe è storicamente caratterizzato da ben radicate attività manifatturiere e commerciali del settore tessile.Ancora oggi, pur in presenza di un significativo ridimensionamento delle attività prettamente industriali, l'economia del paese è incentrata sulla produzione di tele, stoffe e articoli tessili di vario genere.Durante il corso dell'anno si celebrano diverse ricorrenze con riti religiosi e festeggiamenti di vario genere: San Martino (11 novembre), San Michele Arcangelo (29 settembre) e l'Addolorata quindici giorni prima di pasqua.La festa della frazione di San Rocco (16 agosto) è un evento religioso e storico particolarmente sentito dalla popolazione. La festa dell'oratorio di san Martino che viene preparata ogni due anni, ha un altissimo valore, in quanto mette la persona al centro. In questa festa sono presenti tutte le varie associazioni no profit sparse sul territorio comunale. In occasione delle celebrazioni del patrono della chiesa locale viene rievocata la passata attività dei copertini (commercianti di tessuti) con il tradizionale Ol trèp (incanto) delle coperte.I copertini erano soliti tornare in paese in occasione delle festività estive per ricongiungersi con le famiglie e caricare la mercanzia da rivendere nei viaggi successivi. La celebrazione di San Rocco comprende anche il rito della processione con la statua del santo, la fiera e uno spettacolo pirotecnico serale che attira diversi visitatori dalla valle e da altri paesi della provincia.Evoluzione demograficaAbitanti censiti AmministrazioneSportCalcioLa principale squadra di calcio del paese è l'AlbinoLeffe, che sì è formata in seguito all'unione nel 1998 tra le squadre dell'Albinese di Albino e del Società Calcio Leffe, la squadra milita oggi in Lega Pro Prima Divisione, ma ha giocato anche in Serie B.Note^ a b ISTAT - Bilancio demografico mensile al 30-6-2011.^ Il toponimo dialettale è citato nel libro-dizionario di Carmelo Francia, Emanuele Gambarini (a cura di), Dizionario italiano-bergamasco, Torre Boldone, Grafital, 2001, ISBN 88-87353-12-3.^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 348.^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012.BibliografiaLuigi Tatti, Notizie sugli scavi di lignite in Valgandino, provincia di Bergamo in Giornale dell'ingegnere, architetto ed agronomo, vol. 2, Milano, Saldini, luglio 1854, pp. 3-20.G. Zidimeco, Leffe in La Valle Seriana, Milano, Antonio Vallardi, 1900.Altri progetti Commons contiene immagini o altri file su LeffeCollegamenti esterniSito ufficiale comune di LeffeVoci correlateIgnazio NicoliVal Seriana

Cosa vedere