Punto di Interesse

Borgo antico

Largo I Castriota, Civita, (Cosenza) Tempo di lettura: meno di 1 minuto
Indice

Inserita nel Parco Nazionale del Pollino e nella lista dei "Borghi più belli d'Italia", Civita è tra le comunità storiche albanesi d'Italia (arbëreshë). Detta anche "paese del Ponte del Diavolo", i suoi paesaggi sono tra i più belli della Calabria. Civita fu fondata nel 1467 da famiglie albanesi, sulle rovine di un abitato preesistente distrutto dai saraceni nel 1014. Nel Borgo si parlata ancora la lingua albanese degli avi, minoranza etnica e linguistica albanese d'Italia, riconosciuta e tutelata dallo Stato. L'impronta orientale è evidente soprattutto nella chiese, dove gli arbëreshë celebrano ancora le funzioni liturgiche bizantine in greco e mantengono la suggestiva simbologia cristiano-orientale fatta di antichi gesti, canti e paramenti sacri ortodossi, le sacre icone, i mosaici e le iconostasi.

 

Potrebbero interessarti