Cinta Fortificata - ViaggiArt
Architettura

Cinta Fortificata

Piazza Caduti dell'Emigrazione, Cariati, (Cosenza)

Il borgo turrito prendere la forma di una vera e propria cittadella fortificata nel X secolo, sotto la dominazione bizantina. L'imperatore Niceforo Foca, tra il 963 e il 969, affidò a Gorgolano il compito di realizzare intorno al piccolo borgo di Cariati un'imponente cinta muraria. L'originaria cerchia bizantina verrà potenziata tra il XV e il XVI secolo, sotto la dominazione aragonese. Le Mura sono poderose, con una fascia marcapiano in laterizi posta nella parte superiore e feritoie in pietra tufacea, munite di otto torri, quattro delle quali circolari (Spinelli, Travaglia, Grotte e Seminario), due pentagonali (Pilè e Spezieria), una a ferro di cavallo (Santa Croce) e l'ultima ogivale (Valle). L'intero borgo è circondato da un fossato e camminamenti segreti interni, come una vera roccaforte. Presso l'attuale Piazza Marconi era posto l'accesso principale alla cittadella, munito di porta e ponte levatoio. Altro ingresso era ubicato nella parte meridionale della città, con una porta ad arco conosciuta come Porta Pia.

Cariati

Cariati

Cariati è un comune di 8.626 abitanti in provincia di Cosenza. È una cittadina della Calabria ionica e si trova a metà strada fra le città di Sibari e Crotone. Storia Origine del nome Diverse sono le versioni sulle origini del...

Booking.com