• Seguici sui nostri social
  • facebook
  • twitter
  • instagram
Comune

Crucoli

Crucoli, (Crotone) Tempo di lettura: circa 2 minuti
Crùcoli (IPA: [ˈkrukoli], in latino Ocruculum da ocriculum, "piccolo monte", che deriva a sua volta da ocris, cioè monte) è un comune italiano di 3.216 abitanti della provincia di Crotone, in Calabria. La località è nota per le proprie attività artigianali, fra cui quella dei tessuti dai bei disegni caratteristici. Monumenti Sul promontorio che domina il paese sono ancora ben visibili i resti del castello d'origine normanna e delle sue mura difensive che fu di proprietà della famiglia Amalfitani, insignita da Filippo IV di Spagna del titolo marchesi di Crucoli nel 1649. La famiglia possedette il feudo di Crucoli sino all'eversione della feudalità (1806). Nella frazione Torretta è invece presente un edificio della seconda metà del XV secolo d.c, la Torretta, costruita nel periodo in cui Crucoli fu sotto la signoria dei D’Aquino. Essa aveva il compito di proteggere le tenute feudali alla marina e di difendere il luogo nel quale avveniva l’imbarco del grano, che i feudatari vendevano ai mercanti napoletani. Situata sulla strada pubblica costiera, fu utilizzata dagli Amalfitani anche come luogo di accoglienza. Le storiche chiese di Crucoli, ancora oggi utilizzate sono la chiesa dei S.S. Pietro e Paola ed il Santuario di Manipuglia. Le altre 6 chiese esistenti in passato sono state abbandonate o sono andate distrutte. Gastronomia Crucoli è il paese della sardella. È qui infatti che è nato questo piatto di pesce i cui ingredienti sono: neonati di sarda, sale, peperoncino macinato e finocchio selvatico. Tutti gli anni, la seconda domenica di agosto, si svolge nel centro storico la Sagra della Sardella, istituita nel 1972. Altri piatti tipici della gastronomia crucolese sono: pipi e patati, maccarruni a' ferretti, crispeddri (o pitti fritti) e i crustuli. Evoluzione demografica Abitanti censiti Amministrazione Cronotassi dei sindaci 1921 - 1923: Francesco Punelli 1923 : Gaetano Lamanna 1924 - 1931: Vittorio Di Bartolo (podestà) 1931 - 1939: Leonardo Di Bartolo (podestà) 1939 - 1941: Ferruccio De Sessa (commissario prefettizio) 1941 - 1943: Leonardo Di Bartolo (commissario prefettizio) 1943 : Emanuele Ciocia (commissario prefettizio) 1944 : Gianpietro Celsi (commissario prefettizio) 1945 : Gaetano Paterno (commissario prefettizio) 1946 - 1951: Gianpietro Celsi 1951 - 1953: Giuseppe Scutifero 1953 - 1956: Raffaele D'Afflitto 1956 - 1960: Giuseppe Critelli 1960 - 1970: Giovanni Lamanna 1970 - 1980: Francesco Palopoli 1980 - 1995: Francesco Murano 1995 - 2004: Giuseppe Forciniti 2004 - 2014: Antonio Sicilia 2014 - in corso: Domenico Vulcano Gemellaggi Šabla, dal 2013. Persone legate a Crucoli Emanuele Di Bartolo (Crucoli, 25 marzo 1901 - Crotone, 10 marzo 1978), poeta in vernacolo crucolese. Leonardo Maurizio Smurra (Crucoli, 22 settembre 1927 - Crucoli, 24 marzo 1986), poeta in lingua italiana e vernacolo crucolese. Giovanni Lamanna, avvocato e politico, esponente del PCI e sindaco di Crucoli dal 1960 al 1970. Paideja, gruppo musicale. Antonio Cersosimo (Crucoli, 1º ottobre 1945), scultore e pittore. Note ^ Amministrative 2014 a Crucoli, i voti dei candidati lista per lista, ilcirotano.it. URL consultato il 27-05-2014. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 ottobre 2012. ^ DiPI Online - Dizionario di Pronuncia Italiana. URL consultato il 22 marzo 2014. ^ La Torretta di Crucoli - Archivio Storico di Crotone ^ Crucoli e le sue chiese - Archivio Storico di Crotone ^ Statistiche I.Stat - ISTAT; URL consultato in data 28-12-2012. ^ La Storia di Crucoli ^ Crucoli: gemellaggio con il Comune di Shabla (Bulgaria) - CN24 Voci correlate Stazione di Crucoli Altri progetti Commons contiene immagini o altri file su Crucoli Collegamenti esterni Sito ufficiale del Comune di Crucoli

Cosa vedere