Luogo - Edificio di culto

Basilica di San Pietro in Ciel d'Oro

Luogo: Piazza San Pietro in Ciel d'Oro, Pavia

San Pietro in Ciel d'Oro ha origine all'inizio del VII secolo ad opera dei monaci di San Colombano. Ricostruita dopo il grande terremoto del 1117, insieme a San Michele è la più spaziosa tra le basiliche romaniche pavesi e si distingue comunque per l'uso del cotto in luogo dell'arenaria, per la facciata visibilmente asimmetrica dotata di un solo portale. L'esterno è decorato con piastrelle di maiolica. All'interno, murata nell'ultimo pilastro della navata destra, si trova la tomba del re longobardo Liutprando; nella chiesa, all'interno della famsa arca, sono anche conservate le reliquie di Sant'Agostino. L'Arca fu realizzata dai maestri campionesi nel 1362 ed è ornata da oltre 150 tra statue e bassorilievi. La chiesa è nominata da Dante Alighieri nel X Canto del Paradiso, con un riferimento all'anima di Severino Boezio, consigliere del re ostrogoto Teodorico, sepolto nella cripta della Basilica.

Immagine descrittiva - CC BY-SA Di Welleschik - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2619788 c

Potrebbero interessarti