Destinazioni - Comune

Seborga

Luogo: Seborga (Imperia)

Nell’entroterra di Bordighera, a pochi chilometri dalla Francia, sorge Seborga, uno dei “Borghi più belli d’Italia” e Bandiera Arancione del Touring Club.

La cittadina conta meno di 400 abitanti e deve la sua notorietà al fatto che si sia autodichiarato Principato, ovviamente non è riconosciuto né a livello internazionale né dallo stato italiano; ciò non toglie che Seborga abbia comunque eletto il suo Principe, redatto una costituzione, adottato una sua moneta locale (il luigino), un proprio inno nazionale e una propria targa automobilistica.

Il piccolo borgo è considerato anche una città templare perché camminando per le sue vie è possibile trovare croci e murales che rimandano all’Ordine dei Cavalieri.

Seborga conserva ancora le sue quattro porte di accesso medievali, di una ne restano solo i cardini, mentre le altre sono Porta del Sole, Porta di San Martino e Porta di San Sebastiano

Nella piazza principale si trova la Chiesa di San Martino, edificata nel XVII secolo in stile barocco; al suo interno è possibile ammirare opere seicentesche e una particolare statua lignea raffigurante la Madonna Regina col bambino, realizzata secondo lo stile dell’arte borgognona del XV secolo. 

Accanto alla Chiesa sorge anche il Palazzo dei Monaci, un tempo era sede della Zecca seborghina mentre adesso è una residenza privata. 

Merita una visita anche la piccola Chiesa in pietra dedicata a San Bernardo di Chiaravalle, qui prestano giuramento il Principe di Seborga e il Consiglio della Corona all’inizio del loro mandato.

All’interno del Palazzo comunale ha sede il Museo degli strumenti musicali, una collezione di oltre 200 strumenti antichi e in parte ancora perfettamente funzionanti che vanno dal 1700 ai giorni nostri. 

Inoltre, a Seborga è possibile visitare le antiche prigioni, dove il Principe-Abate poteva detenere i colpevoli di gravi reati.

Seborga c

Cosa vedere