Museo

Musei civici di Pavia

Viale XI Febbraio, 35, Pavia Tempo di lettura: meno di 1 minuto

Il Castello Visconteo di Pavia fu costruito da Galeazzo Visconti tra il 1360 e il 1365. Il percorso di visita si svolge all’interno di sale che ancora conservano preziosi affreschi di età viscontea e sforzesca. Pur essendo deprivato dell’ala settentrionale con la quale la residenza ducale si affacciava sul Parco, congiungendosi così alla Certosa, il Castello mantiene intatta la suggestiva armonia del capolavoro, tra i più insigni dell’architettura tardogotica lombarda. Dal secondo dopoguerra il Castello è sede dei Musei Civici di Pavia, che comprendono la sezione archeologica e altomedievale con gli splendidi reperti romani, goti e longobardi, la sezione Romanica e Rinascimentale, la Pinacoteca Malaspina con opere dal XIV al XVI secolo e quella del Seicento e Settecento, la Quadreria dell’Ottocento, la Collezione Morone, il Museo del Risorgimento, la Gipsoteca e il Museo etnografico Robecchi Bricchetti, oltre a uno spazio adibito ad esposizioni temporanee. Con il restauro delle Scuderie del Castello, i Musei Civici si sono recentemente arricchiti di un ulteriore spazio espositivo.

Potrebbero interessarti