Museo

Museo di mineralogia di Pavia

Via Ferrata, 1, Pavia

Il Museo ha origine nella sezione dedicata al regno minerale del Museo di Storia Naturale fondato da Lazzaro Spallanzani (1729-1799) nel XVIII secolo. Il successore di Spallanzani, Giuseppe Mangili, integrò il materiale mineralogico con alcune centinaia di campioni provenienti da altre regioni italiane e europee. Accorpato all'insegnamento di Mineralogia e Geologia, nel 1934 il Museo viene risistemato, dividendo le collezioni nella "Sezione Mineralogico-Cristallografica" e in quella "Petrografico-Mineraria". La prima schedatura dei minerali risale agli anni '70. Nell'attuale sede dal 1993, il Museo è oggi inserito nel Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Pavia. L'attuale percorso espone i campioni con cartellinatura originale, e spazia dalle collezioni minori (Val d'Ossola) ai diaspri dell'Est europeo, fino alle meteoriti senesi. Il Museo offre una ricca proposta didattica e visite guidate.

Info :

Dal lunedì al giovedì: 14:00/16:30; venrdì 9:00/12:00.

Ingresso libero.

Visite guidate su prenotazione.

Pavia

Pavia

Pavia () (/Pəvia/ in dialetto pavese) è un comune italiano di 68.280 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia in Lombardia. Posta sul fiume Ticino, poco a nord dalla confluenza di questo nel Po ed a 35 km a sud di Milano, affonda le sue...

Booking.com